sabato 31 dicembre 2011

tempo di bilanci- ultimo post del 2011

oggi si chiude un anno meraviglioso della mia vita, duro, ma stupendo.. e per la prima volta non esco sconfitta dai bilanci che inevitabilmente faccio..
ho iniziato l'anno con un pancione da sesto mese e tanti scatoloni in giro per casa, il 3 gennaio ho fatto la morfologica e ho avuto la conferma del mio pisellino..
a fine gennaio col mio pancione sempre più grande ho caricato scatoloni, ho pulito per bene tutta la casa appena venduta e ci siamo trasferiti da mia madre.
lì mi sono riposata fisicamente, ma psicologicamente è dura rientrare nei ritmi di una famiglia con la quale non vivi più da 4 anni..
e intanto il pancione cresceva, e i lavori a casa nuova andavano avanti..
a metà aprile finalmente siamo arrivati qui e ormai ero più simile ad una mongolfiera che a una donna.. nonostante ciò per motivi che voglio dimenticare ci siamo ritrovati io e mio marito, da soli, a pulire casa, a disfare gli scatoloni, a lavare tutto, a sistemare ogni cosa.. e intanto preparavo la borsa per l'ospedale..
il 18 maggio è arrivato il mio piccolino, mi ha fatto soffrire un pò, del resto, del suo bel caratterino ce ne eravamo già accorti!
da lì ho solo bei ricordi, anche le notti insonni, anche il seno in fiamme, anche le sue coliche, anche quando non sono mai andata un giorno al mare, anche quando mio marito ha sempre lavorato tutto il giorno e certe volte dovevo aspettare lui per fare una doccia, anche quando non ho avuto nessuno con cui sfogarmi, anche quando le amiche si sono perse per strada.. è valso la pena tutto per questo esserino parlante e sgambettante che stanotte non m'ha fatto chiudere occhio!
per la prima volta posso dirmi veramente soddisfatta di questo anno che sta per finire.
buoni propositi? ne ho, certo, ma la costante della mia vita adesso è mio figlio, e questo mi basta.
ora mi rimangono due cose, che inizierò a risolvere già da gennaio..
finalmente martedì avrò l'appuntamento per questa benedetta luce pulsata, perchè non ce la faccio più, e il 31 gennaio avrò la visita dalla dietologa perchè non ne posso più di non rientrare nei miei jeans.
intanto, smesso l'allattamento sono tornate le mie emicranie da intolleranze alimentari.. che palle!!!


buon 2012 a tutti!!

mercoledì 28 dicembre 2011

una nuova tappa nella crescita di mio figlio

in questi giorni di festa si è divertito tanto tanto con tutti i giochi nuovi, una tenerezza a vederlo che si dondolava sul regalo di mamma e papà.
è proprio cresciuto!!
ormai è quasi un ometto, con enorme soddisfazione della sua mamma.
da qualche giorno però ho visto che beve veramente poco latte e così, dopo qualche riflessione ho deciso che basta tetta, si passa al biberon!
ieri mattina vado da io bimbo e prendo biberon nuovo, latte arificiale e ieri sera, prima di metterlo a letto facciamo la prova.. un disastro!!
stamattina ha bevuto il latte col cucchiaino...
che tenerezza che mi fa, lo vedo che mi cerca, e un pò dispiace anche a me, non so, è come se ora fosse diventato davvero un individuo a sè.
finora quel seno a colazione e prima della nanna creava una sorta di dipendenza, tanto sua quanto mia.
oggi invece un pò mi sento in colpa a chiudere i ponti con lui, un pò sono io che ho bisogno di quel contatto.. è come se sentissi di non essere più indispensabile per lui..
che sensazione strana!!
ma lo faccio per il suo bene.. ed è questo che conta!

venerdì 23 dicembre 2011

abdul karim

tra 2 giorni è natale e stanotte ho sognato abdul karim, il bimbo che ho adottato a distanza 2 anni fa..
stamattina mi porto dentro quello strano senso di non so che a guardare il mio albero pieno di regali per daniele, pacchi che lui nemmeno guarda, giochi che sbatterà a terra qualche volta e poi getterà nel dimenticatoio, e pensare a quel bimbo che non ha nemmeno l'acqua per fare una doccia per lavarsi.
mentre mio figlio ha una vaschetta fighetta con la paperella dentro, che segna la temperatura ideale, ha la spugna di mare naturale e ha il bagnoschiuma anallergico e biologico e nonostante tutto si dispera quando gli faccio il bagnetto.
lui non ha scarpe da indossare, mentre daniele ne ha 3 paia solo perchè non mi piacciono i jeans con sotto i calzini.
lui vive sotto una capanna fatta di fango, mentre mio figlio ha già la sua cameretta con tutti gli amichetti di winnie the pooh attaccati ai muri.
e poi penso che il mio un giorno forse andrà all'università perchè tanto mamma e papà sponsorizzano, magari non avrà voglia di lavorare e tanto per fare qualcosa darà quei 2 esami l'anno.. abdul non avrà mai questa possibilità..
e penso tanto e tanto altro.. e guardo mio figlio e penso che vorrei preservarlo da tutti i dolori e da tutti i torti del mondo.. e poi penso che tutti i bambini abbiano diritto di sognare..
ma a lui questo diritto un dio minore non l'ha mai dato.
ogni bambino ha diritto a vivere la sua innocenza, la sua spensieratezza, la sua ingenuità.. non è giusto che i bambini siano divisi in 2 categorie.
mandare quelle 30 euro al mese, oggi come oggi, sta diventando davvero difficile per me, anche se per alcuni possono sembrare pochi spiccioli..
però non me la sento di spezzare le sue speranze di un futuro migliore.
buon natale a tutti

mercoledì 21 dicembre 2011

giornata nataliziosa

ieri daniele ha avuto i suoi primi regalini di natale, dopo quelli nostri e dei miei genitori..
e ho capito davvero che un figlio conta molto più di te stessa... un collega di pietro, visto una sola volta, ha mandato un pacchettino con due body per daniele.. beh, se avesse regalato qualcosa a me non mi avrebbe resa tanto contenta...
poi sono venuti degli amici che domani vanno in belgio dai parenti e anche questi hanno portato un gioco per daniele, che lui ha molto apprezzato.. si, l'ha fatto cadere tipo 50000 volte, ma ora quello è il suo gioco preferito..
e intanto in casa l'albero era acceso, lo stereo diffondeva nell'aria le note di all i want for christmas is you, dal cd della prova del cuoco natalizio.. e daniele nel passeggino che ballava..
si, è questa la vita che volevo!
poi arriva la cuginetta.. dobbiamo fare le foto per il calendario da regalare ai nonni.. li mettiamo sulla penisola del divano, posiziono il cuscino dell'allattamento dietro, a mo di schienale.. un casino.. daniele che si eccita alla vista della macchinetta fotografica e comincia a dondolare e rotolare per prenderla, gabriella che si guarda intorno come per dire: cazzo vogliono questi da me?
ne abbiamo fatte tantissime, ma in una daniele si tirava troppo avanti, in una gabriella aveva gli occhi chiusi, e poi era scesa troppo, e poi daniele stava spernacchiando.. e per finire.. stremati.. tutti e due in lacrime.. che spettacolo!!! peccato che non funzionano le porte usb, altrimenti erano da vedere ste foto!
la nipotina era tutta fighetta con la tutina natalizia rossa, le calzine belline , rosse col fiocchettino sopra (vabbè, queste regalate dalla zia che al suo non può metterle), il mio col pantalone di velluto marrone e la maglia marrone..
-mettigli qualcosa di più colorato, non c'hai niente di rosso?
-aspè, mo vedo!
no, il body rosso è ancora umidiccio...
aaahhh, però c'ho una magliettina rossa, è per 6 mesi, gli andrà ancora, è un pò che non gliela metto, vado a prenderla!
gliela metto e sembra una salsiccia con la trippa.. troppo bello il mio amore!!
abbiamo rimandato a oggi pomeriggio il book fotografico.. e mi adeguerò anche sui vestiti..

però mi è proprio piaciuta questa giornata, nonostante non abbia messo piede fuori casa..

lunedì 19 dicembre 2011

e per fortuna che c'era la neve!!!

da venerdì le previsioni mettevano neve sugli appenini e pietro non vedeva l'ora di portare il piccoletto a fare le foto in montagna, nel giorno in cui compiva 7 mesi...
eravamo invitati a pranzo dai miei suoceri (che poi ho saputo che mio marito si era autoinvitato!!!) e quindi ci alziamo alle 7 insieme al ranocchio, bagnetto.. e per la prima volta ha giocato nella vaschetta (si si, starà nevicando di sicuro!).. siamo pronti.. usciamo, un caffè al volo da mia madre perchè dovevo riprendere il passeggino e partiamo direzione montagna.. iniziamo a salire, 800 metri niente, 1000 metri niente... a 1200 metri iniziamo a vedere un pò di ghiaccio bianco ai bordi delle strade dove non batte il sole.. e intanto daniele è più di un'ora che dorme..
piè, sai che c'è? rigiriamo va, che qua la neve manco a pagarla..
eh si, dovevamo andare ai prati (prati di tivo), là di sicuro ci stava la neve, qua (ceppo)è più basso!!
e vabbè..
intanto è nata benedetta, alla fine il cesareo lo hanno fatto venerdì e le era partito pure il travaglio a francesca... non vedo l'ora di vederla questa nuova principessa..

venerdì 16 dicembre 2011

ho perso la fede

stanotte è stata proprio una notte di merda! ieri sera avevo un mal di testa tremendo e alle 8 eravamo già a letto io e il piccolo, solo che non ne voleva sapere di dormire, voleva guardare la tv, anche se era spenta!! però poi ce l'ha fatta, son bastati cinque minuti di tetta ed è crollato.. e io insieme a lui.. non ho nemmeno sentito quando è tornato mio marito..
solo che poi mi son svegliata tremila volte, una perchè avevo sete, una perchè dovevo fare pipì, una perchè avevo mal di pancia.. e poi daniele alle 2 era affamato, alle 4 voleva mettersi seduto, alle 5 aveva perso il ciuccio..
alle sette mio marito si alza e io finalmente mi riaddormento.. salvo poi essere svegliata dopo meno di un'ora dal telefono: oh tà, non ho più la fede, vedi se è nel letto o nel lavandino del bagno di sotto.
eehh?? che cazzo stai dicendo?
vabbè, mi do una svegliata e cerco, niente..
lo chiamo per aggiornarlo e mi dice: vai a vedere dove avevo la macchina parcheggiata, magari mi è caduta mentre prendevo le chiavi dalla tasca.
e così mi infilo una tuta al volo, il mollettone in testa coi capelli spettinati e guardo ben bene l'alsfalto.. niente..
-che ti sei persa?
alzo lo sguardo, era la vicina..
niente, pietro si è perso la fede
chissà questa che s'immagina adesso? della serie che abbiamo avuto una mega litigata e lo ha buttato!!
niente di tutto ciò.
intanto torna pietro, guarda vicino alla stufa, guarda sotto il letto, guarda in cucina, in bagno e sotto il divano , niente.
vabbè, magari ti è caduta ieri a lavoro.
si può essere! adesso vado a vedere
aspetta, fammi andare a caricare la lavatrice, stai un attimo col bambino.
salgo in mansarda e sento urlare..arrivo col fiatone: che c'è???
l'ho trovata!! vedi, ieri sera mi sono lavato le mani e poi mi sono asciugato con questo strofinaccio..ed è rimasta qui.
meno male.. altri soldi adesso..meglio così.. che poi non è la stessa cosa, pure a ricomprarla..
era così contento che quel sorriso è stato una dichiarazione d'amore meravigliosa.. anche se mi ha svegliato e avrei voluto ammazzarlo!!!

mercoledì 14 dicembre 2011

stavolta non ci sono dubbi

è proprio lui...
è arrivato...
dopo quasi 16 mesi di assenza è tornato a farsi vivo..
mica mi eri mancato così tanto sai?
anzi, sono stata ben felice di non vederti per un pò!
una volta mi era sembrato di vederti arrivare, ma non era vero, oggi invece questo mal di pancia non mente...
ho chiamato mio marito mentre andava a lavoro e gli ho detto: amò, m'è tornato il ciclo, ecco perchè stamatt ina stavo così incazzata col mondo!
e lui: ah, ok.. oggi sei scusata.. e per gli altri giorni come la mettiamo?
marito stronzo!!!

martedì 13 dicembre 2011

in casa mia ci sono i fantasmi

come ho già detto io abito qui da aprile e già tempo fa avevo avuto questo dubbio..
succedeva che daniele, a 2 mesi, massimo 3, nella sua sdraietta, di punto in bianco si girava verso un punto preciso del corridoio, dove non c'era niente di particolare che potesse attirare la sua attenzione, guardava fisso e prendeva a ridere, come quando lo prendo in braccio e lo faccio volare..
ora, la situazione mi metteva un pò di ansia, ma se lo dicevo a mio marito, tra il baby blues e la visione dei fantasmi... un paio di settimane di t.s.o. non me le levava nessuno.
un giorno però, a letto, con noncuranza glielo sputai in faccia e la sua risposta fu: sai che ci fa pure in camera, fissa un punto dell'armadio... ci avevo pensato pure io, ma non te l'ho mai detto per non farti spaventare, visto che sei sempre da sola in casa..
lo raccontai a mia madre e subito: oddio, non ci stare a casa da sola, quando pietro non c'è vienitene da me.
ma dai!!! mica mi ammazza,anzi, fa divertire pure daniele!
poi per un pò non ho notato più niente, anche se tante volte ho la sensazione che qualcuno mi stia guardando.. ma di ciò incolpo la mia testa..
tutto ciò fino a stanotte.. quando, tutti e tre nel mondo dei sogni veniamo svegliati alle 2:19, dalle stufe a pellet (una al piano terra e una al primo piano)che si accendono, contemporaneamente.
che, voglio dire, ci sta che una l'abbiamo programmata per sbaglio a quell'ora assurda, e già è strano.. ma entrambe non è proprio possibile!!
e nemmeno che si siano accese con uno spiffero d'aria, c'è un pulsante on/off da premere per più di un secondo.
quindi adesso siamo quasi siamo convinti.. in casa siamo più di tre.

lunedì 12 dicembre 2011

errata corrige

la data del cesareo è stata spostata a sabato
intanto francesca ha perso il tappo... vediamo se benedetta resiste fino a sabato!

oggi il mio post è per te

oggi avevo tante cose da dire, è da un pò che non scrivo, quindi di cose da raccontare ce n'erano.. ma poi ho deciso di dedicare questo post alla mia amica...
vista la prima volta due anni e mezzo fa ad una cena tra colleghi di lavoro di mio marito... aveva una pancetta da sesto-settimo mese di gravidanza,è la moglie del capo-settore, io, timida come sono, me ne stavo in disparte e sentivo la sua voce provenire dal camino, si, era seduta lì.
e mi stava un pò sulle palle, la sentivo parlare di acido folico, di esami urine, di traslucenza, di morfologica, e che palleeeeee!!!!
e mica sei l'unica donna incinta sulla faccia della terra!!!
e oltretutto stai dicendo questa cose a quella povera donna che ascoltandoti starà soffrendo come un cane, visto che ha 40 anni e tre aborti alle spalle!
col tempo ho capito quanto sia bello parlare solo del bimbo che alberga nella tua pancia! quando trovi qualcuno che ti ascolta, insceni dei mo monologhi.. che ti frega del mondo? tu sei incinta!
poi una sera mio marito li invita a cena, il bambino ha quasi cinque mesi.. un amore, rideva sempre, lo prende in braccio persino pietro!
chiacchieriamo, chiacchieriamo e alla fine non era così antipatica.. anzi.. quasi quasi mi sta simpatica!
alle dieci e mezza vanno via, il bimbo è piccolo e loro devono tornare a chieti, ma passato il periodo di natale ci si rivede da loro per una pizza.
fino a che pietro torna da lavoro e mi dice: sai, roberto è andato in bagno e ha urinato un pò di sangue, stava spaventato! e noi a prenderlo in giro: attento che puoi morire! ma che sarà?
e io che sdrammatizzo sempre, ma che vuoi che sia, un pò di cistite.. ha bruciori?
no niente!
vabbè, andiamo da mio padre e vediamo che dice (infermiere che ha lavorato quasi 40 anni in urologia).
-quando non ci sono sintomi, urinare sangue non è un buon segno!
pietro chiama roberto: tumore al rene!il 23 gennaio a cesena glielo asportano!il rene!
e di colpo questa bella famigliola è distrutta!
asportano il rene e inizia la chemio, torna a casa e continuiamo a vederci, sta ragazza altro che antipatica, c'ha 2 palle così!
passano i mesi e roberto sta bene, intanto noi stiamo organizzando il matrimonio, voglio che tommaso, che non ha ancora un anno e che ancora non cammina bene, ci porti le fedi!
lei da lontano mi è stata più vicina di tante mezze persone che si sono rivelate tali proprio in quei momenti.
lei, con un bimbo piccolo a casa e un marito malato di tumore, riesce a fare tante di quelle cose che non sto qui a dire..
va tutto per il meglio, è stata solo una brutta parentesi..
roberto fa la tac per decidere se interrompere la terapia.. metastasi al polmone!
si ricomincia, questa volta il 21 febbraio asportano un pezzo di polmone!
e lei non ce la fa più, ha i genitori in puglia, è sola qui e io non posso fare tutto quello che lei meriterebbe, siamo lontane e non posso passare da lei anche solo per parlare...
intanto scopro di essere incinta, lei mi ha fatto il fiocco nascita, lei mi ha prenotato la morfologica dal dottor celentano a chieti, lei si ricorda ogni eco e mi chiama sempre.
lei che appena ho traslocato è venuta a trovarci, ha preteso di portare il cibo già pronto perchè io avevo il pancione e mi ero già stancata troppo.
è venuta e mi ha aiutato a pulire la mansarda, solo lei, quando tutto il mondo è rimasto comodamente a farsi i cazzi propri.. e mentre beviamo un caffè roberto dice: francesca ha 13 giorni di ritardo!
il giorno dopo mi chiama, ha fatto il test ed è negativo.
ci sentiamo dopo qualche giorno ancora, lei è spaventata, non è ancora uscita dal vortice che l'ha travolta!ha fatto le beta: milleetreequalcosa e io mi sento solo di dirle: vuol dire che è arrivato il momento di voltare pagina.
intanto roberto sta meglio, anche le macchiette intramuscolari sono s comparse, la bestia è sconfitta!
in casa loro si riprende a respirare un pò di serenità..
e oggi voglio mandare un abbraccio col cuore a questa donna stupenda, perchè domani arriva benedetta lucia.. e finalmente la famigliola felice può riprendere il proprio cammino!
l'ho capito col tempo e non avrò mai il coraggio dirtelo in faccia, ma meriti quello che c'è di più bello al mondo.

e forse non ci crederai, ma mentre scrivo sto piangendo...
ti voglio bene

venerdì 9 dicembre 2011

l'8 dicembre

ieri il giorno dell'immacolata diciamo che è stato decisamente diverso dagli altri anni.. primo perchè lo scorso anno avevo un accenno di pancia che mi guardavo ogni giorno allo specchio con i pantaloni calati a metà coscia, secondo perchè solitamente da che non vivo più coi miei faccio l'albero in questo giorno senza l'ansia di mia madre con la paletta pronta a raccogliere tutti gli aghetti che cadono, terzo perchè lo scorso anno l'albero non l'ho nemmeno fatto, a metà gennaio dovevo lasciare casa e già c'erano i pacchi da fare per il trasloco, mi sono risparmiata la fatica, con l'alibi: tanto lo facciamo il prossimo anno che c'è pure il ranocchio, quarto perchè ancora non sapevamo dell'esistenza della mia nipotina che ieri ha fatto il battesimo...
eh si.. alle 7 è iniziata la giornata, dovevo lavare e piastrare i capelli e ovviamente mi son svegliata tardissimo dopo che il piccoletto ha preso la sana abitudine di guardarsi almeno un'oretta di televisione la notte, imponendosi con le sue urla..
alle 8 ero già rientrata nella tabella di marcia.. ero quasi pronta e avevo fatto pure il bagnetto a daniele, che, come da copione, s'era sporcato pure la schiena con la sua bella cacchina mattutina..
alle nove ero pure truccata e vestita.. e prendi la scorta di bavaglini, e prendi la scorta di pannolini, e prendi due cambi, e prendi lo yogurt per la merenda, e prendi i plasmon per lo spuntino, e prendi la crema per il viso, ah già.. il regalo.. possiamo uscire!
arrivo e ovviamente trovo subito da lavorare, mentre mia cognata finisce di vestire la principessa io preparo la navetta, fatto questo mi ritrovo la nipotina in braccio e un biberon in mano..
daniele intanto è di là in braccio al nonno che fa il buffone..
andiamo a messa e ovviamente il piccoletto ha sonno, ma non dorme come si fa normalmente, no, lui urla e ride, tanto che prima dell'eucarestia io e mio marito scappiamo a gambe levate..
direzione casa dei miei.. lo abbiamo fatto pranzare lì perchè in casa di mia cognata sai che macello che si combinava.. poi non ce l'avevo un altro cardigan blu con le toppe grigie figo come quello che indossava..
nel viaggio al ristorante s'è sparato una mezz'oretta di sonno.. e da lì si è ricaricato per tutto il pomeriggio..
la mia nipotina invece continuava a piangere perchè non riusciva a prender sonno, e poi c'aveva fame, e poi c'aveva le coliche, e poi di nuovo fame.. e te credo che c'hai le coliche!! in 4 ore ti sei bevuta 300 ml di latte in tre poppate!!
vabbè.. ognuno fa quel che vuole!
arriva la torta e come ogni battesimo che si rispetti arriva il tragico momento delle foto!!
devi andare a riprendere tutti i parenti, urlando a squarciagola per superare la voce del bambino di turno che urla perchè stressato dalla giornata e da quel passare da una persona all'altra.
alle 18 andiamo via, altra mezz'ora di sonno in macchina...
casetta, cena (di daniele, io avrei vomitato pure l'anima se provavo a mangiare anche solo un mandarino) e nanna...
almeno stanotte l'ora di tv è saltata...

mercoledì 7 dicembre 2011

da sola non ce la faccio

ho deciso, oggi pomeriggio chiamerò la nutrizionista e prenderò un appuntamento per subito dopo natale (periodo in cui darò libero sfogo ai miei ultimi desideri).
a settembre si sposa mio fratello e io non voglio un vestito tg 46, da prendere nei reparti taglie comode.
no, io voglio tornare al mio peso, anche meno se possibile.
perchè magra non sono mai stata, ma mi accontento di una 42, che su un metro e quasisessanta non è che sia così poco..
ho ben chiaro qual è il giusto regime alimentare da seguire, mangio già con pochi grassi, ma non riesco a perder peso, non ce la faccio.
una mattina mi faccio forza e vado a camminare, poi per due gg non sposto il culo dal divano, un giorno vado a petto di pollo e insalata e poi la sera, a letto, mi mangio il mio maxibon.
ho bisogno di qualcuno che calcolando il mio indice di massa corporea (che so benissimo calcolare da sola)mi dica che sono vicina all'obesità, che mi aspetti dopo 30 giorni per la prova della bilancia, che mi dia un bello schemino da appendere in cucina, vicino a quello dello svezzamento di daniele, di qualcuno che mi dia la spinta per andare a prendere un merluzzo fresco, a piedi...
si si, ho deciso... così con la scusa della visita di controllo vado pure a fare la ceretta ogni mese... (se mi legge mio marito...!!!)

lunedì 5 dicembre 2011

aria di festa

ieri solito giretto al centro commerciale.. abbiamo preso il regalo di natale per daniele, ero più emozionata io che lui, che si divertiva già solo a guardare tutta quella gente e tutte quelle luci..
il tutto dopo una litigata con mio marito durata due giorni.. fosse per lui usciremmo tutti i giorni, e poi forse immagina che a casa c'è la fata turchina con la bacchetta magica che lava, stende, raccoglie, piega e mette nel cassetto le sue mutande, che toglie la polvere, passa aspirapolvere e straccio a terra, che intanto prepara il sugo per condire la pasta e ci porge il piatto fumante al nostro rientro..
ah, già, ma sono io che sto in maternità, se voglio tornare a lavoro rimane lui a casa.. perchè quando facevo due lavori e non avevo nemmeno il tempo di mangiare si trasformava lui in fata turchina..
vabbè, detto il motivo della litigata, mi piace troppo quando mi stendo sul diveno con daniele e lui prima si siede, indifferente e poi mi fa: io esco!
già so che da lì mi trita i cosiddetti con i: vuoi uscire? dai vatti a preparare! guarda che se poi io esco non torno a riprenderti! ma non vuoi uscire? e dai che poi si fa tardi!!
e a me viene già da ridere, perchè quello è il momento in cui me la tiro di più.. faccio durata questa scenetta una mezz'ora circa e poi mi vado a vestire..eh si, perchè la domenica sto in pigiama fino al pomeriggio..
comunque... tornando a quello che volevo scrivere in questo post.. da più di un mese sognavo di prendere il chicco 4in1 a mio figlio, ma arrivati lì a pietro piace di più il 4 in 1 della disney, con winnie the pooh.. e vabbè, forse è anche più carino..
preso quello mi rendo conto che non è che quest'anno potremo permetterci tanti sfizi..
mercoledì abbiamo il battesimo di mia nipote e io non ho un cavolo da mettermi, idem mio marito, tranne le scarpe e la giacca nel mio caso.. quindi a dir poco andranno via 200 euro, il 22 mi scade l'assicurazione e sono altri 250 euro, dobbiamo prendere il regalo a mia nipote, un cellulare a mia madre, perchè povera crista è l'unica al mondo che ha il telefono che non fa manco le foto.. contando che io prenderò una tredicesima pressocchè misera, che quella di mio marito andrà direttamente da parte perchè dobbiamo coprire parte del mutuo fino a che non torno a lavoro...che rimane?
ricordo che da ragazza, quando ero fidanzata, nei giorni precedenti il natale il mio hobby preferito era andare in giro e prendere anche la stronzata più stupida per la collega.. oggi invece non ho nè il tempo, nè la voglia di andare in giro a spender soldi inutilmente..
ho le stesse palline dell'albero da 4 anni, per carità, sono bellissime, tutte in patchwork, fatte da mia suocera, ma mi hanno stufata.. a casa nuova potremmo sbizzarrirci a metter luci esterne.. ma quest'anno non si può...
quand'è così che vanno le cose, che vengono a fare le feste?
e poi come se non bastasse mio marito oggi, mostrandomi un volantino di trony mi dice quaqlcosa tipo: guarda, questo pc costa solo 349 euro (mi pare).. ma perchè non pensi a prenderti una giacca nuova, piuttosto che il computer???

venerdì 2 dicembre 2011

mia madre

una donna meravigliosa e odiosa allo stesso tempo..
ieri pomeriggio è venuta a trovarmi e mi ha fatto talmente incazzare che alla fine l'ho buttata sul ridere, per non sbatterla fuori e le ho detto: io lavoro coi matti, quindi riesco a sopportarti per questo!!
avevo la casa non pulita, di più, tutto perfettamente in ordine, nemmeno un granello di polvere, manco a guardare negli angoli più nascosti.. e lei: no, io non ci posso venire a casa tua! non lo sopporto tutto sto casino..
CASINOOOO???? dove???
dimmi dove sta il disordine?
e non mi rispondeva..diceva solo: io non ci saprei vivere così..
ma dimmi dov'è che vedi sporco o in disordine.
niente!!
giuro.. ultimamente daniele sta prendendo dei bei ritmi e si fa 3 sonnellini durante la giornata, due di un'ora e uno di due ore.. quindi riesco a gestirmi bene, ho ripreso finalmente in mano a pieno la situazione domestica.. mi guardo la mia casetta e sono soddisfatta di tanto bel vedere..e lei mi dice che non ci si può entrare per il casino!!!
non ci ho visto più!!!
fosse stato prima della nascita di mio figlio l'avrei cacciata di casa e non ci saremmo sentite per mesi..ora mi trattengo ed evito, ma più per mio figlio che per lei.
mia madre è una che vive solo per la casa, non esce se non è tutto perfettamente in ordine, non è mai andata a letto una sera lasciando le pentole nel lavandino, non è mai uscita di casa senza aver pulito il bagno dopo la doccia, inizia il turno alle sei e si sveglia alle 3:40 perchè deve lasciare il pranzo pronto per il suo bambino figlio di 31 anni.
lei è l'unica che conosco che riesce a non sporcare il gas nemmeno friggendo le cotolette..
se ti vede che vai in banca in tuta... ma sei matta? in tuta??
ha 52 anni e ha passato la sua vita a lavorare, per farla andare a mangiare una pizza ce la devi mandare a calci in culo..
e poi è quella che se per caso ti scappa che ci sono i pannolini per daniele in offerta si presenta a casa tua con 12 pacchi, che se sa che viene il piastrellista e vuole 500 euro, lei te li da, che quando vado da lei mi fa portare sempre dietro la cena pronta per mio marito, che viene a casa e ti porta le verdure già pulite, lessate e ripassate in padella...
in passato ci siamo scontrate tante volte, l'ultima è stata ad aprile, al mio ottavo mese di gravidanza, dopo esser stati due mesi dai miei, ce ne siamo andati nel peggiore dei modi, ho sclerato di brutto, un giorno e ho detto -basta!
non l'ho chiamata nemmeno il giorno di pasqua, nè lei a me..
quando il 17 maggio mi hanno ricoverata con i prodromi ho chiamato mio padre dicendogli che da lì a poco (MAGARIIII)sarebbe nato daniele e si sono fiondati in ospedale..
lei come se nulla fosse successo!!
io che in quel momento avevo altro a cui pensare..
ho sempre avuto un rapporto conflittuale con lei.. non troviamo un punto di incontro e io la incolpo di tante lacune che ha la mia personalità..
odio tanti lati del mio carattere e per me è lei la causa, però poi la giustifico, perchè sono sicura che non ne è consapevole.
da quando c'è mio figlio diciamo che le attenzioni su di me, fortunatamente, sono un pò diminuite, e quindi ho il tempo di contare fino a 10 quando mi fa perdere la pazienza.
anche perchè io sono cresciuta con una sola nonna,gli altri sono morti prima dei miei 5 anni, quindi ho deciso che a mio figlio non dovranno mai mancare i suoi 4 nonni, anche se io non li tollero (e in questo caso non parlo di mia madre)..

lunedì 28 novembre 2011

eccomi qui

...a scrivere da un fisso che mi ricorda il mio commodore 64...
daniele ha dato il mio cappuccino al mio bellissimo portatile.. non so cosa è successo, il latte era pure senza lattosio.. ma lui è morto sul colpo.. beh, almeno non ha sofferto..
e da lì.. disperazione!!!
che faccio quando pietro non c'è e daniele dorme??
beh, devo dire.. finalmente ho sistemato quelle carte che stavano lì da tanto tempo e ogni volta che passavo promettevo che lo avrei fatto domani!
in questi giorni nessuna novità, a parte che novembre è un mese che mi svena per i compleanni.. il 21 mia suocera, il 25 mio cognato, il 26 mio fratello e il 28, cioè oggi, mia nonna..
e intanto il ranocchio ha inserito la pappa serale.. mangia che è una meraviglia..
e poi abbiamo inserito la crema multicereali, la pastina, lo yogurt, i frullati, i succhi e i biscotti plasmon..
insomma mangia come un porcellino!
e poi che c'è di nuovo?
mi sono comprata degli orecchini troppo belli, un nuovo paio di scarpe..
e con questo mi pare di aver detto tutto..
con le novità ho finito.. ma di vecchio di sicuro c'è sta tastiera!

martedì 15 novembre 2011

oggi, dopo due giorni che non uscivo, mio marito aveva voglia di finire i lavori a casa.. eh no! gli ho detto io, stamattina usciamo!
siamo andati al vivaio a prendere i ciclamini e le violette per mettere davanti casa.
poi siamo passati da mia cognata a vedere la mia nipotina com'è cresciuta.. erano 10 giorni che non la vedevo.. ma la becchiamo sempre a dormire..e quindi niente..
e infine siamo andati a fare la spesa..
in tutto ciò ci ho guadagnato una rottura per stasera, io che pensavo di scamparmela con una frittata..
al supermercato mio marito s'è fatto venir voglia si sformato di patate.. e così sto qui, con la mortadella e il prosciutto da tagliare a pezzettini e le patate da lessare e pelare..
forse forse era meglio se stamattina stavo a casa e oggi pomeriggio me ne uscivo solo col mio ometto..

lunedì 14 novembre 2011

quando si dice "è meglio non fare programmi"

per lo scorso week end avevamo programmato tutto nei dettagli, sabato pietro è andato a pranzo a casa di una collega e io sono stata dai miei, un giretto con mia madre, un pò di shopping e alle 21 a letto..
per la domenica invece avevamo in programma di passare la mattinata a sistemare un pò casa, a mettere le cornici di legno sugli archi, a togliere la siepe davanti casa, a sistemare il lampadario in camera di daniele.. e fin qui tutto ok..
nel pomeriggio dovevamo andare a prendere i fiori per fare un'aiuola al posto della siepe e fare un giro al nuovo centro commerciale aperto il 5 novembre.
così pranziamo, daniele si addormenta e io ne approfitto per fare un bagno che duri più di 5 minuti.. poi asciugo i capelli, piastra e daniele si sveglia..
lo allatto e dico e mentre dico a mio marito: tu intanto vai a prepararti, che poi tieni daniele e mi preparo io, gli squilla il telefono, era suo fratello, la madre ha di nuovo avuto un attacco epilettico, la stanno andando a prendere in ambulanza..
quindi io rimango con daniele attaccato alla tetta e lui si precipita in ospedale..
è rimasto lì tutto il pomeriggio, a mia suocera hanno fatto una tac, è il terzo episodio negli ultimi 2 anni, ha un problema ad una vena che sfiora il nervo ottico e proabilmente è da questo che scaturisce tutto.
la cura sarebbe un intervento abbastanza delicato che lei si rifiuta di fare, l'alternativa sarebbero delle punture di botulino da ripetere ogni 6-7 mesi.
aveva già appuntamento con il neurochirurgo per domani, ma non ha fatto in tempo.
nel tardo pomeriggio la dimettono, con una terapia nuova..
e pietro torna a casa per le 19..
speriamo riesca a risolvere questa cosa, perchè stiamo sempre tutti in allerta, con la paura che possa ricapitare..
e nel frattempo, per sdrammatizzare un pò concludo dicendo che.. per una volta che avevo convinto pietro a prendersi cura della casa... non è deestino..

martedì 8 novembre 2011

piccole pesti crescono

daniele sta diventando una vera peste, lo metti sul divano, con un cuscino sotto e lui spinge sugli addominali e riesce a mettersi seduto.. peccato che poi non sappia rimanerci!
se lo prendi in braccio comincia a dondolarsi, perchè la nonna, tutta orgogliosa, gli ha insegnato questo gioco..
se provi a mettergli le calzine sul letto ti ritrovi il suo sedere in faccia.. e ovviamente lo riempio di baci.. tutti quei buchi di ciccia.. che meraviglia!!
domenica io e pietro al bar, daniele in braccio a lui, perchè nel passeggino non vede bene, questo secondo lui.. due caffè, il mio rigorosamente decaffeinato, se no daniele col cavolo che dorme..
la peste prima ha buttato tutti gli inviti di una discoteca a terra, e io che mi ero messa pure i tacchi quel giorno, piegata a raccoglierli..li allontano e la sua attenzione si volge all'alzatina con le bustine di zucchero, tolgo anche quelle, stavolta prima che faccia una strage..
non contento afferra la tazzina del padre.. vabbè, abbiamo finito di bere, andiamo via.. lo mettiamo nel passeggino, e prima di uscire dal bar, afferra il giornale sul tavolo.. per fortuna che ha la copertina plastificata.. il suo gioco preferito da sempre è strappare i fogli di carta.. sai che bello che diventava quel giornale!!

mercoledì 2 novembre 2011

quello che le donne non dicono

oggi caro blog sarai il mio diario.. spero che in pochi leggeranno questo post, perchè molto probabilmente me ne vergognerò tanto!!
sto qui di fronte al pc, fuori è già notte, devo iniziare a pensare a cosa preparare per cena e non ho la minima voglia di mettermi ai fornelli, ma sto senza macchina e quindi nemmeno posso uscire a prendere due etti di affettato..
addosso mi sento una sorta di angoscia, non so da cosa derivi, un senso di insoddisfazione immotivato, non so.. sarà che oggi non sono uscita nemmeno un minuto, sarà che è da 2 ore che continuo a mangiare gallette di riso, sarà che domani ho l'appuntamento dalla parrucchiera.. dopo 7 mesi che non ci vado, e non ne ho la minima voglia..
boh.. pietro dice che ho sempre la faccia incazzata e lui soffre a non vedermi mai felice..
ma non è così, questa è la mia faccia, do sempre l'impressione di avercela con tutti, ma in realtà si.. forse con qualcuno ce l'ho!
forse il ruolo di mamma e casalinga inizia a starmi stretto, forse è ora di tornare a lavoro, anche se al solo pensiero mi sento male, non voglio lasciare daniele per 9 ore, non ce la posso fare..
oh mio dio.. sto delirando.. inizio a preoccuparmi..
beh.. ho sputato fuori una serie di concetti che nemmeno a impegnarcisi tantissimo si riesce a collegarli..
però un pò mi sono sfogata!!

lunedì 31 ottobre 2011

è già passato babbo natale

a venire a casa mia oggi pare che babbo natale sia già passato di qua..
ho il salone pieno di buste, sparse qua e là, a vederle può venire anche il dubbio che io stia traslocando per la quarta volta..
in realtà è solo che dopo non ricordo quanto tempo ieri sono stata fare shopping..e fin qui niente di strano.
la cosa assurda è che a trascorrere 3 ore al centro commerciale insieme a me c'era mio marito.
lui è di quelli che se viene a fare la spesa non posso guardare il reparto detersivi, finisce sempre che si litiga, perchè io per prendere lo svelto ci sto mezz'ora, metti che nel frattempo hanno inventato quello che lo butti nel pozzetto e lava i piatti da solo? e lui che mi dice: ma non puoi decidere di cambiare detersivo quando non ci sono io? oppure, ma l'hanno spostato dall'ultima volta?
e invece ieri col passeggino carico di buste e il bimbo che dormiva siamo entrati e usciti da non so quanti negozi...
non ricordo quanto tempo è passato dall'ultima volta che mi son detta: ma si, prendiamo pure la borsa!
mi ci volevano quelle coccole tutte per me.
negli ultimi tempi il massimo dello sfizio era prendere due body a daniele, mi vedevo brutta e grassa e non mi andava di spender soldi per me.. non che ora non mi veda brutta e grassa, ma devo pure vestirmi, altrimenti sono brutta, grassa e sciatta.
e comunque, ieri sera poi abbiamo lasciato tutto in macchina perchè io ho portato daniele a dormire e mio marito ha risalito il passeggino.
e oggi in casa mia non ci si capisce niente... appena daniele si sveglia metto tutto a posto..
e si, oggi sono soddisfatta..e poi dicono che i soldi non fanno la felicità!

venerdì 28 ottobre 2011

tutto è relativo

questa mattina siamo stati a trovare la mia nipotina.. a guardarla in braccio alla mamma mi è sembrata così piccolina..
daniele a confronto sembrava già un bambino grande...
e mio marito mi fa: ma può essere che daniele era così piccolo?
no amore, pesava quasi un chilo di meno!

martedì 25 ottobre 2011

E' NATA

eccola qui.. la mia bellissima prima nipotina è nata.. ieri alle 10:05.. 49,5 cm per 3,670 kg.. un amore..

martedì 18 ottobre 2011

5 mesi

finalmente oggi sono 5 mesi.. prima di diventare mamma era il secondo traguardo importante, il primo erano i 3 mesi nella mia testa..
non so perchè, ma i 3 mesi di daniele rappresentavano una tappa importante della sua crescita, ma poi quando ci siamo arrivati non era questo ometto che immaginavo, si, iniziava ad avere dei ritmi, persi nel frattempo,sorrideva coscientemente, ma era sempre un batuffoletto..
oggi invece questo nuovo traguardo è davvero importante.. ieri siamo stati dal pediatra e ha iniziato a parlarci di svezzamento.. ci ha dato un foglio incasinatissimo, dove però in maniera molto sintetica è riportato passo passo tutto quello che devo fare da qui alla fine di novembre..
da oggi cominciamo con la frutta, mela pera e banana, mezzo vasetto al giorno distribuito nell'arco della giornata, per una quindicina di giorni e poi si passa alla pappa del giorno..
non tocco terra dall'emozione.. sembro una deficiente e certe volte ho il serio dubbio che la bimba sia io e non il ranocchio..
oggi pomeriggio andremo da io bimbo a fare rifornimento di tutto quello che occorre.. cucchiaino in silicone, piattino, omogeneizzati (il pediatra ha consigliato quelli per i primi mesi, poi se voglio posso fare da sola) e poi saliremo al primo piano del centro commerciale a prendere il passaverdure (confesso, non ce l'ho, finora andavo di minipimer)..
ora, è vero che l'oms raccomanda il latte, ancor di più perchè materno in questo caso, fino al sesto mese, però sono stufa di stare lì a stimolare col termometro ogni 3 giorni il culetto di mio figlio perchè non riesce a fare la cacca..mi pare una violenza..
si si, sta proprio crescendo il mio piccoletto.. ora ha imparato anche a cacciarsi i calzini, che carino, quando siamo in giro e la signora dietro di te ti ferma - signora, signora!! dice a me?? ma quale signora, non lo vedi che non c'ho manco 30 anni??? -ha perso questo, indicando il calzino a terra.. grazie!!sa, li toglie da solo.. e comunque puoi anche raccoglierlo, non è radioattivo, glieli cambio tutti i giorni!!
e poi si mette quelle manine in bocca, fino a provocarsi il vomito, e poi tocca dappertutto.. ieri una bimba dal pediatra, 2 anni e mezzo, appena è entrata è andata a baciare la mano di daniele e poi - bleahhh era tutta sbavata..
e poi ha scoperto che può urlare anche quando è felice e butta certe grida che si rigirano tutti..
per il momento mi fa ridere, vedremo quando inizierò a vergognarmi!!

mercoledì 12 ottobre 2011

sarò zia

tra due lunedì nasce la mia prima nipotina, gabriella, e io finalmente divento zia.
non sto nella pelle, anche se so che i primi tempi non potrò godermela troppo perchè ho già il mio a cui badare, ma l'idea di essere zia mi eccita..
mi fa pensare a quando io e la sua mamma stavamo in negozio e nei freddi pomeriggi d'inverno, quando di lavare un cane non veniva in mente a nessuno, parlavamo della gestione di quel negozio quando sarebbero arrivati i piccoletti, che per il momento erano solo nei nostri sogni..
parlavamo delle lunghe passeggiate al mare con i bimbi, del fatto che abitando vicini sarebbero cresciuti come fratelli.. sognavamo di tutto ciò come se fosse stata una cosa irrealizzabile..
poi un giorno, dopo il mio viaggio di nozze, di rientro dalle ferie le confessai che avevo intenzione di iniziare a cercare questa gravidanza, perchè poi a settembre sarei andata a fare tutti gli esami dovuti, intanto, così, avremmo iniziato.. un mese prima per non far sentire a mio marito questa cosa come un obbligo, sapendo già che ci sarebbero voluti mesi prima che la cicogna fosse passata da noi.
e poi anche lei mi raccontava che chissà come nei giorni fertili alla fine si finiva per non trombare mai..
e poi arriva il mio test positivo e dopo meno di un mese arriva il suo.. il sogno si stava realizzando..
ma poi si è spezzato perchè il cuoricino dentro di lei non ha mai iniziato a battere..
e quindi i miei sensi di colpa, non mi andava di sbatterle in faccia la mia gioia, quando lei stava soffrendo, quando aveva paura ad avere rapporti per non dover affrontare un nuovo raschiamento..
e intanto vendiamo il negozio, due gravidanze contemporaneamente non ci permettono di fare quel lavoro.
intanto si fa coraggio e ci riprova una sola volta..
e vedo il suo seno che dalla maglia sembra gonfio, e vedo una strana luce nei suoi occhi, ma ho paura a dirle -fai un test.
e lei che mi dice -io mi sento incinta
e io che ho paura a dirle che me lo sento anche io..
finchè una mattina mi chiama e mi dice che da sola a casa ha fatto il test.. per ottobre arriverà il cuginetto di daniele
stamattina l'ho chiamata e ho realizzato che al 24, giorno in cui farà il cesareo, mancano solo 12 giorni..
sembrava lontano anni luce quel giorno e invece eccolo qui.. sto per diventare zia..
adesso tocca a k. non dormire la notte, vedersi uno straccio allo specchio, arrivare alle 15 e non aver ancora pranzato, guardare quell'esserino e capire che non poteva creare qualcosa di più meraviglioso..

martedì 11 ottobre 2011

e che palle!!!

sono tre giorni che sto così, scazzata, apatica...
mi son rotta le palle di chi spara sentenze, di chi non mi rispetta, di chi crede che perchè è più grande di te tu non capisci un cazzo!
mi son promessa di non parlare male dei miei famigliari e di quelli di mio marito nei miei post, quindi chi legge non capirà bene bene bene..
sto aspettando solo qualche provocazione, l'ennesima, e poi esplodo!
che poi cazzo ho una vita di tutto rispetto, un marito a cui ancora brillano gli occhi quando mi guarda, una casa bellissima, due stipendi che non ci permettono il lusso, ma per qualche sfizio bastano, un figlio stupendo arrivato al primo tentativo..ma vi siete visti??
vivo da sola da 5 anni e non ho mai chiesto aiuto a nessuno, mi son corciata le mie maniche e ho fatto tutto quello che non avevo mi fatto stando a casa coi miei.
e voi vi permettete di venire a sindacare le mie scelte?
ma pensate a portar rispetto alla mia famiglia e soprattutto a mio figlio, perchè se finora ho sorvolato su diverse questioni, ora che c'è mio figlio no!

giovedì 6 ottobre 2011

questa cosa sta iniziando a stufarmi!!!

ogni volta che qualcuno vede mio figlio e chiede quanto ha, dopo che io rispondo 4 mesi e mezzo, ripetono tutti il 4 mesi e mezzo con la faccia tipo Cirilli quando ripeteva "chi è Tatiana?"..e poi continuano: io gliene davo almeno 6 e mezzo, anche 7!
questo i primi tempi, quando si limitavano a dirmi che era lungo, mi faceva un immenso piacere, perchè lui è nato piccolino e il fatto che crescesse in fretta era una cosa positiva, sintomo di benessere...
oggi però che vado a prendergli le tutine e son passata alla tg 12 mesi, perchè la 9-12 gli sta giusta giusta mi girano le scatole... lo fanno passare come un gigante, quando gigante non è!
insomma, al controllo di una decina di giorni fa, a 4 mesi e 9 giorni era 6,650 kg per 65 cm di altezza, esattamente nella media.
dove sta che è un bimbo di minimo 7 mesi? ha 4 mesi e mezzo, 5 tra 12 giorni!!!

martedì 4 ottobre 2011

la mia non amica

oggi è s.francesco e nel paese nel quale sono cresciuta è festa, questo più di altri è il giorno che ha scandito il trascorrere dei miei anni..
dalla finestra della mia classe, a scuola, vedevo arrivare i giostrai e sapevo che da lì iniziava il mio divertimento, ogni giorno davanti all'autoscontro, eravamo tutti lì, le prime simpatie, i primi sorrisi, i primi baci, tutto il pomeriggio alle giostre e ogni giorno aumentava l'adrenalina, nell'attesa del grande giorno..
il grande giorno era proprio il 4 ottobre, non si andava a scuola e in piazza si stava dal mattino, noi, piccole pr in erba...
era il giorno del compleanno della mia migliore amica e allora rimanevo a mangiare a casa sua, e poi si usciva fino a sera, a festeggiare, prima con pizza, gelato e le noccioline, poi man mano che si cresceva con un aperitivo e una sigaretta fumata di nascosto, fino ad arrivare ad oggi, quando penso a lei e mi sforzo di non ricordare che oggi anche lei compie 28 anni..
non voglio ricordarmene, non se lo merita, dopo 13 anni di rapporto simbiotico, dopo tutte le litigate fatte col mio ragazzo per ritagliarmi degli spazi anche per lei, dopo che si è fatta abbindolare da un mezz'uomo del quale si è innamorata, dopo che mi ha buttata nel dimenticatoio per un anno, dopo che mi ha fatto aspettare tante volte a casa che venisse a prendermi, dopo che mi ha chiesto scusa perchè ha capito di aver sbagliato, dopo che l'ho perdonata perchè volevo ci fosse al mio matrimonio, dopo che è venuta e dopo gli antipasti è andata via, dopo che è nato mio figlio e nemmeno un sms, dopo che sua madre mi ha detto alessandra ha detto che deve venire a trovarti, dopo che per me è finito tutto...
e tutto questo scrivere in fondo mi da la forza di non mandarle il mio buon compleanno..
ma una cosa alla mia non amica la voglio davvero dire, sperando che il mio pensiero voli fino a lei...
vaffanculo!!! col cuore...

mercoledì 28 settembre 2011

ma lì cade!!!

ieri siamo stati al mobilificio per ordinare la camera al ranocchio..
tutto il pomeriggio lì a vedere perchè l'armadio con la cabina ad angolo costava troppo, ma a me quella semplice non piaceva, alla fine siamo giunti all'accordo..abbiamo preso un pezzo in esposizione e l'abbiamo ampliato, così sono riuscita ad avere quello che volevo io al prezzo che diceva mio marito..
tre ore per scegliere i colori, mettiamo la libreria, facciamo due mensoline, le maniglie di che colore, alla fine il problema letto..prendiamo il singolo o una piazza e 1/2? optiamo per la seconda, perchè così è più comodo, se il bimbo sta male o anche solo per farlo addormentare posso stare lì e c'è posto per tutti e due...e poi..con contenitore in simil pelle o senza in legno? senza in legno verde e arancio, il contenitore raccoglie polvere e poi con tutta la casa che abbiamo figurati se non abbiamo lo spazio per mettere le coperte!
alla fine daniele decide che è ora di tornare a casa, ha fame...e io che devo dire che ho ancora il pollo da mettere in forno???
arriviamo e lo faccio mangiare, intanto chiamo mia madre per dirle della camera, le spiego com'è fatta a grandi linee quando lei mi interrompe: tuo padre non capisce niente!!
va beh..perchè? le domando
ha detto di mettere i cuscini sul letto che da lì cade!!!
ma brutto cretino secondo te ce lo faccio dormire domani???
e soprattutto ho comprato il lettino per usarlo due mesi??
l'età avanza...

sabato 24 settembre 2011

oh, no!!

è arrivato il capoparto..e che palle!!!
e io che credevo che potevo star tranquilla un altro pò di mesi?!
e intanto la dieta continua...e con mio grande stupore ieri ero già a -1..

giovedì 22 settembre 2011

secondo giorno

eccomi qui al mio secondo giorno di dieta..più carica ed euforica che mai!!
ieri ho mangiato passta di kamut e insalata a pranzo e petto di pollo, insalata e gallette di riso a cena, spuntino mela metà mattina e metà pomeriggio, latte e gallette di riso con marmellata senza glucosio a colazione; oggi stessa colazione, brodo vegetale con spaghettini di kamut spezzettati a pranzo (in attesa dello svezzamento di daniele mi alleno)e per cena non so..
però sono decisa, il mal di testa dell'altro ieri mi ha dato la carica giusta e c'è da dire che nonostante io sia una molto critica con me stessa già la mia pancia sembra essersi sgonfiata un pò, diciamo che sono passata da un quinto ad un quarto mese di gravidanza.
però sto bene, non ho i soliti fastidi di quando mangio di tutto e di più, stamattina sono andata anche a farmi una bella passeggiata nel paesello..
le mie amiche quando iniziano la dieta sono tutte esaurite fino a che non vedono risultati, quindi per i primi 15 giorni le vedi tutte titubanti, indecise sul continuare o meno, io no, mi carico a sapere che passati i giorni iniziali, che sono i più brutti, perchè la bilancia non segna nemmeno un'etto di meno, tutto è in discesa..
ieri ad esempio siamo stati dai miei suoceri e ho saputo rinunciare senza alcun sacrificio a coca cola, aranciata e gelato offerti..
lo so che sembra assurdo, ma quando io sono a dieta non soffro per niente a vedere gli altri che mangiano, anzi, mi da forza.
l'unico che non sopporto in quei momenti è mio marito, uno che non mangia dolci nemmeno se ce lo paghi, che in gelateria prende la coppetta piccola fragola e bacio (che tristezza, abbinamento tipo bimbi) e ne lascia metà, uno che mi chiede: mi fai la torta di mele con la sambuca? e io che per una volta che la chiede la faccio immediatamente e poi assaggiata la prima fetta la lascia a fare la muffa..beh, lui puntualmente quando inizio la ddieta prende il kinder cereali alla cassa del supermercato, compra le fiesta, che almeno ci faccio colazione e appena vede due gocce di pioggia torna a casa con il ciobar e la panna spray...

mercoledì 21 settembre 2011

e da oggi...dieta!!

prima della gravidanza ero intollerante a molti alimenti e seguivo una dieta mooolto monotona, poi durante i nove mesi non avevo alcun tipo di reazione e allora ne ho approfittato...sarà per quello che ho preso 18 kg??
dopo il parto qualche disturbo è tornato, ma niente di così grave da farmi stare attenta a quello che mangiavo, solo una volta una dermatite tremenda in testa, passata in una settimana..e allora mi dicevo: mah, finito l'allattamento andrò da un nutrizionista, ripeterò gli esami e vedremo a che punto sto..
tutto ciò fino a ieri, quando non so cosa mi ha fatto scoppiare un mal di testa da rimanerci stecchita, per fortuna che daniele è stato buonissimo e poi c'era mio marito..
son stata così male che non riuscivo a parlare, ho vomitato 4 volte e alla fine mi bruciava così tanto l'esofago da non riuscire a cenare
mando pietro sotto il diluvio universale in farmacia a prendere la ttachipirina, ma non ha fatto molto effetto..
e lui che mi diceva: dai preparati che andiamo in ospedale.
ma te lo scordi! col bambino, non si sa a che ora mi fanno entrare e alla fine nemmeno il toradol mi possono fare perchè allatto...che ci vado a fare?
alla fine son riuscita a dormire un pò sul divano e al risveglio un pò si era attenuato...
e quindi sono giunta alla conclusione...ma che cazzo me ne frega del mangiare se devo stare così male!!!da oggi si ricomincia con le mie gallette di riso, la mia pasta di kamut, petto di pollo alla piastra e insalata...
tanto sti kg li dovevo perdere, almeno ora ci sono due validi motivi...

lunedì 19 settembre 2011

finalmente!!

finalmente stamattina mi alzo, vado alla finestra e vedo che sta piovigginando, la apro e sento che l'aria è cambiata!
non ne potevo più dell'estate, quest'anno non finiva più..
io adoro la bella stagione, ma stavolta è significato uscire molto meno perchè con 40 gradi non potevo portare il ranocchio in giro e stare in casa a sudare anche senza far niente.
finalmente potrò mettere a daniele quelle belle tutine che ho comprato un mese fa, non ne posso più di vederlo in body, si, ok, è bellissimo con le sue braccette cicciottine e le pieghette sulle cosce da mordere, ma i vestitini estivi ormai non gli vanno più e quelli a manica lunga stanno lì a farsi piccoli.
ieri abbiamo cominciato con la frutta, gli piace tanto, non ne sputa nemmeno un pò e quando tolgo il cucchiaino dalla bocca per riempirlo di nuovo pare contrariato, così come quando il mezzo vasetto finisce..che ometto il mio amore!
non lo so, l'arrivo del freddo lo vedo come una tappa della sua crescita, ieri ha compiuto 4 mesi e ormai non è più un neonato, fa capire quello che vuole, esprime a modo suo i suoi stati d'animo e anche se sono solo io a capire che vuole dire, è bellissimo quando fa i suoi strilletti e io mi volto e sorride, poi lo fa di nuovo e ogni volta ride sempre di più..ecco, vuole giocare..i miei occhiali (presi meno di 6 mesi fa alla modica cifra di 495 euro) sono il suo gioco preferito, mica un sonaglietto da 7 euro!!!
e quindi stamattina mi ritrovo qui a fantasticare su questi mesi che verranno, con lui che si fa sempre più grande, quando giocheremo sul tappetone, quando finalmente inizierà a mangiare le sue pappe, quando spunteranno i suoi primi dentini, imparerà a stare seduto da solo..insomma mi faccio tutti i miei film e poi con la mia solita vena nostalgica penso che questi giorni stanno scorrendo troppo velocemente e non mi sto godendo a pieno questa bellissima fase della sua vita, mi prende tutte le energie stargli dietro e a volte lui vuole giocare e io non ce la faccio e allora lo lascio col padre per farmi una doccia di un pò più di 3 minuti.
ora fantastico sulla sua cresita, ma quando avrà 10-12-18 mesi ripenserò a questi giorni in cui piange solo se ha fame o sonno, non fa capricci al supermercato, sta buono nel passeggino e dopo 10 minuti che siamo fuori dorme..
vabbè, basta così altrimenti finisce che da tanto felice che ero mi intristisco!!

giovedì 15 settembre 2011

ma tu guarda sta cretina!!

ieri sera son venuti a casa una coppia di amici con bimbo di 2 anni e bimba nella pancia di 6 mesi (che coraggio! :))
pietro voleva festeggiare il trasferimento con loro e così siamo andati a mangiare il pesce
ci sediamo e inizia la sfilza di antipasti..e cominciamo..io non posso mangiare le alici al pepe rosa perchè allatto, lei che non può mangiare gli scampi alla catalana perchè non è immune alla toxoplasmosi..il figlio che viene da me e mi fa: vehele ele!! con quella faccia angelica mi sta dicendo che vuole vedere daniele che dorme nel passeggino, e poi mi dice: caro! e significa che vuole fare una carezza a daniele, che dolce, mentre mi giro per chiamare pietro lui sta spappolando la pancia di mio figlio, che carino!! e poi ad alta voce: mamma, cacca!
si son girati tutti...e vabbè..prendiamocela a ridere
poi torna da me e si poggia sul passeggino..prende a strattonarlo di qua e di là, tra un pò daniele volava fuori-..e io: t.non si fa, daniele è piccolino, poi se si sveglia piange..
e intanto si parla di allattamento, rigurgiti, svezzamento..
certo che siamo cambiati rispetto a quando ci chiedevamo cosa avremmo fatto dopo la cena..e invece eccoci qui, tutti rimbambiti dietro a sti terremotini..
affianco a noi una tavolata 4 coppie che ci guardano quasi schifati..si, t. avrà dato un pò all'occhio, ma son bambini..
noi siamo arrivai dopo di loro e siamo al sorbetto..loro sono già al caffè..mi giro e vedo una di queste con la sigaretta in mano..non ci posso credere!!
già che il locale era chiuso, aperto solo su una parete dove c'era un reticolato di legno..e già qui..
ma poi dico io: ma ci hai visti, 2 bambini, una donna incinta, che cazzo fumi? alza sto culo piatto e vattene fuori no? ma tu guarda sta cretina!!
per fortuna sono andati subito via, altrimenti gliele avrei dette 4..forse anche 8..

martedì 13 settembre 2011

ma non era meglio se rimanevo a casa?

domenica mattina decido di andare da io bimbo, è da giorni che daniele si morde le dita e sbava, voglio prendergli qualche sonaglino per i denti, così magari non si tortura le mani...non prendo neanche il passeggino, lo porto in braccio..
arrivo e il parcheggio del negozio è pieno, vado verso la salita e lascio lì la macchina.
entro e come al solito impazzisco a guardare tutte quelle cose, la bambina sembro io..sto lì mezz'ora a decidere, l'anello mam, la bambolina chicco, le chiavette, i giochini disney...alle fine opto pr le chiavette nuby
arrivo alla cassa e come al solito c'è la fila..e vabbè..aspettiamo..dopo 5 minuti arriva finalmente il mio turno e la commessa mi fa: te ne puoi andare, queste non le puoi prendere. e io: è venuta mia madre? e lei: nono..ciao, buona domenica...
ok, ciao
arriviamo alla macchina, metto il ranocchio nel seggiolino, giro la chiave e...la macchina non parte..riprovo, niente...maledetto catorcio!!!
pietro è a lavoro e allora chiamo mio padre, dopo 20 minuti arriva e coi cavi la fa ripartire...
insomma..ho perso più di un'ora per niente...era meglio se non uscivo!
a quel punto già che ci sono vado a pranzo dai miei e mia madre tutta soddisfatta..nonnì, guarda che t'ho comprato?
e io: lo so già...
meno male che aveva scelto le stesse...
ma tanto daniele preferisce le sue dita...

sabato 10 settembre 2011

e ogni tanto qualche bella notizia!

ieri eravamo a pranzo, c'era il piastrellista con noi..a proposito il mio terrazzo sta diventando bellissimo, adesso che facciamo la pittura la mia casetta sarà stupenda..quando squilla il telefono di pietro, lo guardo per cercare di capire chi è che chiama alle 13:30, mentre stiamo mangiando e vedo il suo sguardo cambiare espressione, i suoi occhi illuminarsi e capisco subito..finalmente è arrivato il trasferimento..
sapevamo che non c'era molto da aspettare, era il primo in graduatoria, ma tempo fa ci avevano detto che per quest'anno non serviva più personale al c.p.o. e invece mercoledì mattina deve andare a fare la visita e lunedì l'altro inizia.
per noi è una svolta, ha 2 ore di tempo libero in più al giorno perchè ora lavora a 60 km da casa e per andare a lavorare ci vuole un'ora ad andare e una a tornare, mentre da lunedì sarà a meno di 10 km da casa e in più togliendo benzina e autostrada il suo stipendio aumenta di ben 400 euro, senza contare l'usura della macchina...
mamma mia, che bella notizia! anche per il ranocchio ci si risolvono parecchie cose lavorando lui vicino al mio lavoro, non potendolo portare al nido così ci è molto più semplice la gestione..
ci sono dei periodi che gira proprio bene..
stanotte è andato per l'ultima notte a lavorare a pescara, non ha nemmeno il tempo di salutare i colleghi, perchè per la prossima settimana aveva programmato le ferie..un pò è dispiaciuto di lasciare alcuni colleghi che son diventati degli amici per noi, e con i quali si sa già che quasi sicuramente si perderanno i rapporti dopo i primi mesi, il lavoro che andrà a fare sarà più brutto rispetto a quello che svolge adesso...ma vuoi mettere??
beh..ora che ci penso...quasi quasi con quei soldi..cambio la macchina..

domenica 4 settembre 2011

un anno fa

stamattina mi son svegliata e ho subito pensato che oggi è il compleanno di mio cognato, dopo devo ricordarmi di mandare un messaggio per gli auguri.
lo scorso anno mi toccava il turno di mattina e il pomeriggio tenemmo il negozio chiuso perchè mio cognato compiva 30 anni e ci aveva invitati a pranzo fuori, staccai alle 14 e pietro mi venne a prendere..
già da qualche giorno avevo sto doloretto alla schiena e una tirocinante mi illuminò: non è che sei incinta? ma io non volevo illudermi troppo, lo avevo pensato anche io, ma in fondo era impossibile, io con l'ovaio micropolicistico, io che per colpa delle intolleranze alimentari avevo il ciclo 3 volte l'anno...ci ero riuscita al primo tentativo..
finii il turno e andammo a pranzo..a metà ebbi una strana sensazione, era come se il cibo si fosse fermato a metà stomaco, poggiato su un peso che stava al di sotto e la buttai lì: amò, mi sa che sono incinta..
ed era così..da quel giorno è passato un anno, mi guardo indietro e penso che ne è passato di tempo e soprattutto ne son cambiate di cose.. abbiamo venduto la toelettatura perchè nel frattempo mia cognata sposata da 12 anni era incinta anche lei, un mese dopo di me, anche se poi a lei andò male, abbiamo sciolto la società, ho messo in vendita la mia mansarda nuova nuova perchè mio marito si era innamorato di questa villetta a schiera..e intanto il pancione cresceva, ho iniziato a fare i pacchi per il trasloco e intanto mia cognata rimane di nuovo incinta e per novembre a daniele arriverà una cuginetta, poi ci sono stati i due mesi a casa dei miei..che tragedia!!!
e poi è arrivato il momento della nuova casa, alla fine dell'ottavo mese, con un pancione che stava per esplodere..e intanto iniziavo a preparare il borsone per l'ospedale, con tutti questi sforzi-dicevano- di sicuro arriva prima..e invece no!
e oggi sto qui, dopo le notti insonni, dopo le colichette, dopo il casino con l'allattamento con mio figlio che ha già 3 mesi e mezzo, che chiacchiera e non sta zitto un secondo, che mi guarda e non ce la fa a non sorridermi, che quando mangia non vuole che parli con nessuno, devo spegnere anche la tv, che quando lo porto in giro dorme sempre e salta pure le poppate tanto si rilassa..
mi sembra impossibile sia successo tutto questo e invece son cambiate tantissime cose, diciamo che è proprio tutta un'altra vita...
mettiamoci pure che ora sono 15 kg in più...

giovedì 1 settembre 2011

il mondo visto dall'alto

ieri siamo usciti con mia mamma, doveva prendere un paio di scarpe.
il negozio nel quale saremmo dovuti andare è pieno di scale e quindi col passeggino è impossibile...oggi provo il marsupio, già che la mia amica me l'ha dato...
daniele era felicissimo, guardava tutto dall'alto e con le manine si stringeva forte a me...amore...sembrava un altro bambino, curiosissimo...
dopo meno di un'ora gli è venuto un sonno assurdo..e pensare che si era svegliato da un pisolo di 5 ore..
la mia schiena era a pezzi, nonostante i suoi 6 kg, ma credo proprio che farò questo sforzo più spesso perchè a lui piace tanto

martedì 30 agosto 2011

E' finita l'estate e non me ne sono accorta

ieri sera siamo andati a fare un giretto al mare, una passeggiata, una pizza..
giulianova era quasi deserta, una passeggiata per il corso e tutti i negozi che finora rimanevano aperti fino a tardi ieri erano chiusi, in pizzeria siamo arrivati e non abbiamo dovuto aspettare nemmeno venti minuti per mangiare, una via di bancarelle deserta, una passeggiata al porto ed erano spente persino le luci delle casette con le reti a bilancia..che tristezza, son ripartiti proprio tutti..
e mi son resa conto che la son goduta per niente questa stagione, io che da maggio faccio tappa fissa in spiaggia..
tirava un venticello fresco e ho pensato: evvai stanotte si dorme, ma poi questo pensiero mi ha rattristato, l'estate è finita, volata via e io non me ne sono neanche accorta, presa dai pannolini, dalle poppate, dai risvegli notturni..
non che io rimpianga tutto ciò, ma ho capito che è ora di riprendere in mano la mia vita, per 3 mesi o poco più ho vissuto esclusivamente in funzione del mio ranocchietto, le ore della giornata scorrevano scandite dal ritmo dei suoi primi mesi e ora che siamo giunti ad un minimo di regolarità è giusto che torni ad avere tempo anche per tutto il resto..
un figlio ti cambia la vita- è questo che mi dicevano tutti e io che con la mia presunzione pensavo: e che sarà mai? certo, non sarò più da sola, ma basta organizzarsi, e invece mi son trovata a non avere la forza di scendere dal letto prima delle 8, io che alle 6 ero già attiva, ad arrivare alle 15 che il pranzo non era ancora pronto, nonostante avessi iniziato alle 10 a preparare il sugo, a non avere una maglietta stirata, ad avere il frigo vuoto..basta, ora è davvero arrivato il momento di organizzare un pò questa nuova vita a tre..
tutti che da tempo ormai mi dicono: devi staccarti un pò da lui, perchè? io non voglio staccarmi. devi uscire un pò..non mi va di uscire, sto bene in casa, io e lui, la nostra simbiosi perfetta..
sapevo che non era il momento di far entrare il resto del mondo nel nostro, volevo che fosse così..
oggi ho aperto gli occhi e capito che quel momento è arrivato, ho capito che ho bisogno anche di altro..e si..forse l'estate è finita..ma per me oggi è come se fosse appena iniziata..

martedì 23 agosto 2011

non te lo so ancora dire con le parole, ma...

stamattina visita di controllo dal pediatra, entriamo e dopo il "buongiorno, come va? tutto ok? dorme?mangia, la cacca? allatta sempre lei?ok, perfetto può spogliarlo", tolgo body e pannolino.
mezz'ora che lo tocca, lo gira, lo rigira, lo mette seduto, picchietta sulla pancia, intanto dagli eehh, aahh e oohh daniele passa alle lacrime, e ancora lo pesa, poi misura altezza e circonferenza cranica e daniele ormai urla..lo prende in braccio, "tutto ok, può rivestirlo" e pppsshh, il ranocchio gli fa la pipì addosso e poi un mega sorriso..
gli son scoppiata a ridere in faccia, lui non credo abbia colto la spiccata ironia..
è la terza volta che vediamo quel dottore e daniele gli lascia sempre un ricordino, o sul lettino o sul pavimento, ma stavolta sapeva proprio di vendetta, come a dire: non te lo so ancora dire con le parole, ma te lo dimostro coi fatti!!
sono orgogliosa di te amore mio!

domenica 21 agosto 2011

so soddisfazioni!!!

Stamattina finalmente abbiamo deciso di comprare la fighissima vaschetta onda evolution di ok baby per fare il bagnetto al ranocchio, non che prima non lo lavassi, ma nel lavandino del bagno a piano terra finora andava benissimo, è bello grandicello e sdraiato ci stava tutto. ora però ha iniziato a muoversi e scalcire tanto, non sia mai mi scappa, un conto è battere la testa sulla plastica, un conto sulla ceramica..
Ormai da Io Bimbo siamo di casa, dista manco un km da casa mia e ci vado praticamente un giorno si e l'altro pure..
Usciamo un pò alla sbaraglio, senza ovetto, senza passeggino, lo porto io mi dice mio marito..ok..
entriamo e ci dirigiamo subito verso le vaschette, la prendo e arriva la commessa che mi adora perchè non gli rompo mai le palle, faccio sempre da sola, manco a dirlo comincia a giocare con daniele, lo conoscono tutte e lo chiamano per nome.
lei lo chiama, papino gli dice:guarda noemi..e lui..niente, guarda me..
papà lo gira verso di lui e daniele...gira la testa per guardare me...
è innamorato della mamma! mi dice noemi e papà geloso..no, è che è girato male..si si credici!!
alla fine decido di parlargli io e basta che gli dico: mamma!! che lui comincia a ridere come un pazzo...
alla fine pietro cede, si è innamorato della mamma!!!

sabato 20 agosto 2011

ma quando finisce?

non ne posso più. sarò pure una madre degenere, ma non vedo l'ora che il mio latte finisca o che passino in fretta questi 3 mesi che mi separano dallo svezzamento.
e che palle questo allattamento..altro che sono fiera e orgogliosa!
son partita con l'idea che era una cosa stupenda, un momento solo nostro,e bla bla bla...sarà, ma a me questa tetta-dipendenza mica mi fa impazzire! mi dispiace interrompere perchè fa bene a mio figlio, ma non ne posso più di quelle mega sudate che mi prendo ogni volta che è ora di mangiare, vorrei passare un intero pomeriggio a cercare di dare un senso ai miei schifosissimi capelli dalla parrucchiera, e invece no, perchè magari con sto caldo daniele ha sete e tra due ore vorrà bere..
non so, io non ci trovo nulla di così bello nell'allattare mio figlio e non mi sento in colpa a dirlo
il pediatra mi ha detto che rafforza il nostro rapporto, ma mio figlio mi ama ugualmente perchè è me che vede 24 ore su 24, sono io che gli cambio il pannolino, che lo lavo, che faccio la cretina a ballare e cantare, che gli bacio i piedini e lo faccio ridere, che gli faccio le pernacchie sulla pancia, che gli faccio i massaggini, che lo prendo in braccio appena si sveglia, che lo calmo quando piange, che sto con lui quando si addormenta..e vuoi vedere che senza tetta non conto più niente?
si, sono soldi risparmiati, si, con dieci minuti ormai fa la sua poppata, si che è subito pronto e a temperatura..però...e che palle!!!
sempre con queste coppette che se ti scordi il cambio a casa e daniele dorme più di 4 ore ti si bagna la maglietta, queste vene che quando si avvicina la poppata divento blu fino al collo..
pietro mi dice che devo continuare perchè fa bene al bambino, certo, tanto lui se lo tiene mezz'ora e non sa come calmarlo sa che ci sono sempre io lì..
e in più questo latte è così miracoloso che almeno fino ai sei mesi basta quello, se invece è artificiale già a 4 mesi si inizia con la frutta..
vabbè, saranno i 40 gradi di oggi che mi hanno fato salire sto nervoso..

martedì 16 agosto 2011

amore della mamma

Ti guardo mentre dormi e penso che tra due giorni saranno 3 mesi..sei diventato già grande ormai..
sembra ieri ed è passato già un anno..
io avrei voluto arrivassi già da un pò, ma il tuo papà voleva aspettare, forse non era pronto..e poi diceva-c'è il matrimonio, poi ci tocca spostarlo..
al ritorno dal viaggio di nozze 20 giorni di ritardo...aspettiamo che torni il ciclo e poi iniziamo a cercare te..
Intanto ricomincia la mia vita, riprendo i due lavori..ma in negozio con le ferie c'è abbastanza calma..
il 4 settembre, è il compleanno dello zio, vado a lavoro eda un paio di giorni mi fa male questa schiena..c'è una tirocinante e glielo dico (nella mia testa spero sia un sintomo di gravidanza, ma non ne avevo mai sentito parlare) e lei: ma non è che sei incinta? e io:noo (e nella testa sisisisisisi!!!se ci ha pensato pure lei magari è così)..alle due stacco e si va a pranzo fuori, viene papà a prendermi e andiamo su, verso la montagna, mangiamo e poi arriva il magico momento sigaretta, su quel bel terrazzo arieggiato..un peso sullo stomaco: amò, mi sa che so incinta! lui non mi da peso, figurati!è troppo presto per saperlo, e poi mo ti ci vuoi convince!
la domenica lavoro, meglio, voglio starmene sola con i miei pensieri, con l'illusione di te nella pancia, mancano 6 giorni al ciclo, è troppo presto..
arriva il martedì e finalmente qualcosa mi scuote, ho un terribile mal di testa, prendo l'aulin? e se poi sono incinta? la vicina del negozio mi dice sali che te lo do io, e io: no, mi fermo in farmacia che mi son finiti (lo so io perchè volevo andare in farmacia).
chiamo papà e gli dico di venirmi  a prendere, la mia macchina la porto a casa domani, i 200 metri gli sputo in faccia che voglio prendere il test, così, per poter prendere l'aulin in tranqullità, see, come no?!
andiamo a casa, faccio il test e ci mettiamo sulla penisola ad aspettare, e lui:hai visto, è negativo...e io..eppure una lineetta io la vedo, sotto il lampadario a girare e rigirare quel test, lo smonto e si vede meglio e il mio uomo ignorante:si, ma mica si deve smontare per vedere la linea, se è leggera non sei incinta!
andiamo a prenderne un altro, così ti levi il dubbio?gli dico io..usciamo, otto meno un quarto, altro test, stavolta il clearblue, quello normale..stavolta lascio il test in bagno, va lui a prenderlo..ora però il più si vede, lui lacrime agli occhi: ti rendi conto, divento papà..
e io che sognavo di dirglielo col pacchettino con le scarpine dentro..
usciamo col sorriso stampato in faccia e il segreto di questo miracolo..e chi ha fame? abbiamo solo voglia di ridere!!
mercoledì andiamo all'igea (laboratorio analisi) e faccio il test delle urine, ma tanto lo so che sono incinta (non sapevo cosa fossero le beta)...esco a fumare una sigaretta, l'ansia non si regge, tanto sarà l'ultima...dopo dieci minuti esce una donna, mi da la busta e andiamo via.
fuori dal portone la apro e davanti agli occhi una scritta NEGATIVO
e papà inizia:non possono fare questi test fasulli, io li denuncio e poi, te l'avevo detto che si vedeva poco la linea!
e io: e vabbè, ci riproviamo, abbiamo solo sognato una serata...ma io ero incinta e lo sapevo..
vado al bar, mi aspetta mia cognata nonchè mia socia e le basta guardarmi in faccia per capire tutto:ma non è  che la linea l'hai voluta vedere tu?
prendo il telefono, annullo tutti gli appuntamenti e la porto a casa a vedere il test..
la linea è ancora lì..di corsa alla parafarmacia, stavolta non mi frega...voglio il digital..
torniamo in negozio e nel bagno faccio la pipì..io e mia cognata non stiamo nella pelle, poso il test sul lavandino..quanto dura sta clessidra? eccolo là, adesso esce NON INCINTA, lo so, sta durando troppo...e invece..INCINTA 1-2..non ci posso credere!!!!ma io lo sapevo...inizia così il nostro viaggio insieme..
ti ho voluto con tutta me stessa, sei stato sempre motivo di gioia, anche quando non riscivo a dormire per il reflusso, anche quando non riuscivo a camminare per la sciatica, anche quando salivo sulla bilancia e i kg presi erano sempre troppi...
il dottore diceva sempre: è piccolino ma ha una faccetta tonda tonda..e così era..2.850kg, 50 cm e un faccino meraviglioso..
oggi ti guardo e sei cresciuto tanto, adesso chiacchieri, ridi, sai che quando ti metto il bavaglino si mangia, hai scoperto le tue mnine e prendi al volo tutto quello che ti capita vicino, capelli, giochi, pannolino..
ti ho amato da sempre, ma oggi ti amo di più..
si, vabè, a te non te ne frega, ho capito, vuoi solo la mia tetta..

lunedì 15 agosto 2011

melania lì non c'è mai stata

ieri giornata in montagna..destinazione s.marco
si passa da ripe e c'è il chiosco della pineta tutto transennato..
si arriva a destinazione:un albero con tanta ombra sotto...
si fa colazione, cotolette, frittate, peperoni fritti, carne alla brace, arrosticini..
dalla colazione al pranzo non si smette mai di mangiare..
e poi una camminata..un'amica dice, andate, su ci son le bancarelle..
allora prendo pure i soldi oltre al bambino..
beh..un cinese, un porchettaro e quello delle noccioline..potevo pure non prenderli i soldi!!
e intanto arriviamo al parco giochi...quello dove la piccola Vittoria giocava tempo fa..un caffè al chioschetto di legno..non c'è posto per sedersi..è pieno di gente...impossibile non notare una bella donna così..
mentre le altre parlano dei problemi condominiali dentro di me si fa strada quella convinzione: melania rea non è mai arrivata a s.marco!

giovedì 11 agosto 2011

eccola qui amore mio la tua prima fregatura...

Stamattina ti tocca il vaccino!! il primo.
apro gli occhi e di fronte ho il tuo faccino stupendo, il tuo sorriso e i tuoi versi incomprensibili e dolcissimi a darmi il buongiorno come ogni mattina...dio quanto ti amo!
per ricambiare ti do da mangiare, poi bagnetto, ti vesto e si esce..
andiamo dalla nonna che viene con noi, papà non ce la fa e io da sola...preferisco avere qualcuno affianco, possibilmente più debole di me, così posso essere la più forte..
tu, come al solito sei pacifico e sorridente..arriviamo all'asl e ci fanno aspettare..
è il nostro turno, entriamo e una signora no antipatica, di più...ci spiega un pò come funziona, mi fa firmare un pò di fogli e va via. arriva un infermiere, mi dice di toglierti i pantaloncini e sdraiarti sul lettino..
tu non fai una piega, mi guardi e mostri le gengive, il mio cuore piange, ti guaredo che spalanchi gli occhi verso quel signore, ti dice che sei bello e alto, e vabbè...un sorriso anche per lui..e tac...inizi a piangere..
io credevo fossi troppo piccolo e non te lo avevo ancora spiegato, ma non devi mai fidarti di chi non conosci...l'inculatura è dietro le spalle!!
tu sei un anima ingenua e innocente, ma il mondo lì fuori è cattivo, non si fa scrupoli...fa schifo!!
io cercherò di proteggerti e in fondo stamattina l'ho fatto per te, ma vedere che singhiozzavi mi ha fatto sentire una merda...mi stringevi forte mentre ti adagiavo sul lettino e io ero complice di quello che stava accadendo..
stamattina ho capito quanto ormai sei importante per me...vorrei preservarti da ogni dolore, vorrei tu non conoscessi mai il male sulla tua pelle...
ti amo, sei parte di me, ti guardo piangere e ti amo, ti guardo sorridere e ti amo, ti guardo mentre scopri le tue manine, le apri, le chiudi, le sposti davanti ai tuoi occhi e sento che non c'è amore più grande di quello che provo per te..
un giorno di sicuro non avrò occasione di dirtele queste cose e quando ci proverò tu non capirai...ma in fondo l'importante è che tu sappia che senza te non sono niente..

lunedì 8 agosto 2011

40 anni e non sentirli..

questa mattina mi sveglia la risata di mio figlio che dorme affianco a me, dopo la poppata delle 6, questo regalo me lo concedo ogni volta..
un buongiorno meraviglioso i suoi sorrisi!!
dopo di lui -amò che ore sono?
e lui -h?..dieci secondi ah(ha capito e ripreso i sensi) cazzo, le 8 e 20! mi devo alzare...mi fai il caffè che è tardi? (in genere lo fa lui per tutti e 2 ma ci mette tipo 10 minuti e stamattina non li aveva)...ah..- bacio- auguri..
grazie!!! non sarà romantico, ma almeno se lo è ricordato!
dopo il caffè e la colazione a base di latte a ridotto contenuto di lattosio e fiocchi di riso e frumento integrale...si può dire la marca?? ok, accadì e kellogg's special k mi viene in mente mia madre 12 anni fa, quando compiva 40 anni, facemmo una festicciola in casa, c'erano un pò di amici e a chi le chideva come ci si sentiva ad essere entrata negli 'anta' (come se cambiasse qualcosa), lei rispondeva: io non me li sento, me ne sento ancora venti!
io, sedicenne strafottente qual ero non replicavo, ma ogni volta pensavo dentro di me: ma che non ti senti? sei vecchia, non ti guardi allo specchio!!
già, perchè ho ancora nitido il ricordo di lei che diceva io ho 32-34-37 anni, ma per me sempre 'grande' era e non capivo chi le diceva: ah, ma sei giovane..
ma quando mai??
per me lei è sempre stata 'la mamma', un pò sovrappeso (ora è magrissima,magari pesassi io quanto lei), sempre un pò nevrotica, ma fondamentalmente buona.
non capico perchè gli altri la vedevano giovane e non capivo perchè lei non si sentiva i suoi 40 anni...insomma, mi dicevo, son tanti!!!
beh...oggi ho 28 anni...si, proprio oggi..ieri erano 27...e mi ricordo più che bene quegli anni lì, quando io avevo 8-10-13-16 anni...oggi nemmeno io mi sento un'adulta sposata e con prole...oggi capisco che quando mi dicono: sei ancora una bambina è davvero così..oggi vedo mia mamma una bonazza 52 enne, con le sue rughe, le sue smagliature e i suoi capelli bianchi (coperti dal colore) ma ancora una bella donna
oggi mi giro verso mio figlio e penso che mentre guardo le sue meravigliose gengive sdentate lui non lo sa che io sono ancora giovane, che non mi sento i miei 28 anni, che ne ho ancora di vita davanti...ma so di certo che quel che conta per lui è che io sono la sua mamma!!!

sabato 6 agosto 2011

che bella la vita del paesino

Ieri sera decido di fare una pesseggiata nel quartiere, da oggi mi impegno a farlo tutti i giorni...questi chili di troppo devono andar via...
porto fuori il passeggino, prendo in braccio il piccolo ed esco di casa, vestita più o meno com'ero dentro, tolgo solo le infradito e metto le scarpe da ginnastica...ed ecco che fatti dieci metri devo tornare indietro erchè briciola piange disperata...faccio uscire anche lei...i primi dieci minuti cammino tranquilla.
Ma ecco che all'orizzonte appare il primo sorriso, 'sera! una donna sulla sessantina inizia: che carino, quanto ha? due mesi e mezzo. complimenti, ma...sei nuova di qua?non ti ho vista mai? si, ci abito da aprile..ah...sei sposata? inizia il terzo grado..per fortuna il nipotino reclama la sua presenza e mi lascia libera..
giro l'angolo due signore a passeggio, una con un bastone in mano, guardano la mia briciolina scodinzolante e fiera e iniziano: certo, è proprio brava, senza guinzaglio non ti molla un passo, e io:si, è abituata...e poi più o meno le stesse domande dell'altra...ma qui sono io a smollarle:scusate ma devo andare, il bimbo tra poco deve bere...aveva mangiato dieci minuti prima di uscire...
poco più giù la mia vicina di casa: fammi vedere quant'è cresciuto...oddio...ma quanto c'ha? è bello lungo!ti dorme la notte?lo allatti tu?
per fortuna arriva mia madre...almeno lei mi salverà...e invece no!!
da neononna orgogliosa non lo smollo più: è bello vero? ma quanto capisce! l'altro giorno siamo stati a fare i raggi alle anche (che poi ha fatto l'eco ma lei è convinta che siano raggi) e sta tutto bene, ha le anche di un bambino di tre mesi...che poi non è merito mica suo se ha le anche mature?! e vabbè!!
dopo venti minuti: mamma proseguiamo la passeggiata??
non l'avessi mai fatto!!!
un esercito di bambini si tuffano su briciola con le vocine acute che sembrano impazziti, si, il mio cane è la star del quartiere, ho casa piena di gente fuori dai cancelli a tutte le ore, solo che a zocca è ammesso...qui da me...per una cagnetta...
un casino che non so descrivere...mani che toccavano briciola e poi si buttavano su daniele e io a toglierle tutte:no, amore, lui è piccolo e si mette le manine in bocca e tu hai toccato il cagnolino, e hai le manine sporche! con un accenno di sorriso e il pensiero fisso:togli ste cazzo di mani!!!
insomma...un'oretta scarsa di passeggiata mi è valsa due mesi di pubbliche relazioni interrotte!!
si può dire che ormai sono ben inserita in questa realtà!!
stasera ci riprovo, tanto da ieri daniele non credo sia cresciuto...e briciola magari la lascio dentro...
se vedo che ci saranno altri argomenti...beh...mi metterò a dieta!!

venerdì 5 agosto 2011

inizia la mia nuova avventura!!

Eccomi qui, oggi non so che fare, il mio ranocchio dorme, mio marito è a lavoro e io ne approfitto...
finalmente ho trovato un modo per passare le giornate...
allora, devo raccontare un pò di me...
iniziamo..
lunedì sarà il mio compleanno, ma tanto che cambia?? a parte un anno in più, quest'anno non ci sono ferie e col bimbo piccolo non si potrà fare chissà cosa...quindi ci sarà solo un anno in più!!
in fondo però, a 28 anni non posso lamentarmi, ho un figlio stupendo...



un marito meraviglioso...vabbè...i suoi difetti ce l'ha però lo amo tanto





una cagnetta che si chiama briciola

e due cagnoni che si chiamano ciro e mia



nella vita sono un operatore socio sanitario e lavoro in una casa famiglia, ma ora sono in maternità
ho una casa grandissima comprata a gennaio dove occorrono ancora un pò di lavoretti, il grosso è stato fatto ma i soldi son finiti..
che vi dico ancora?? sono una timida cronica e spesso mi si prende per snob...ma sono una grezzona ad alti livelli...
o mi si ama o mi si odia...non sono una facile, anche se in apparenza posso sembrarlo..
basta...non vi annoio oltre per oggi...

avrò tanto tempo e tanti post per farvi scendere il latte alle ginocchia!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...