giovedì 27 settembre 2012

è andata meglio di quanto pensassi... o forse no...

appuntamento alle 16. torno da lavoro e mi faccio una doccia al volo, alle 15:20 esco di casa e contando che l'ambulatorio è a 2 km da casa e mi son fermata a fare bancomat, alle 15:28 ero lì, fumo una sigaretta al volo, diciamo poco più di mezza ed entro.. la sala d'attesa è vuota, come speravo che fosse, mi siedo con le mani che tremano e il cuore a mille, un sms a mio marito: quanto vorrei tu fossi qui... poi inizio a guardare quel cartellone con lo sviluppo del feto, del neonato e del bambino, e ripenso a quando io e mio marito lo leggevamo insieme e ci dicevamo: a 3 mesi già inizia a portare avanti le braccia per afferrare gli oggetti! e poi vado in corridoio a guardare quella foto con tutti quei neonati e ripenso a quando dicevo a lui: tu a quale vorresti somigliasse nostro figlio? e lui mi rispondeva: questi due sono carini, ma nostro figlio sarà più bello. e poi arriva la pipì isterica, vado in bagno e ricordo quante volte ho fatto la pipì lì dentro, nell'attesa di vedere quel cuoricino battere veloce.. e poi finalmente il dottore mi chiama, mi saluta, mi chiede come va? com'è andata col bambino, se ho allattato, e oggi perchè sono lì.. oggi dottore sono qui con la paura che tu mi dice qualcosa che non voglio sentirmi dire! io non sono mai stata una troppo emotiva, ma quando si parla di figli ecco che cambio totalmente. ho vissuto la prima gravidanza come un vero miracolo, non credevo sarebbe arrivato al primo tentativo, non credevo sarebbe andato tutto bene, non credevo sarei riuscita a fare un parto naturale, non credevo avrei allattato... ma dio è stato bravo con me e io sono stata brava con mio figlio e questo ha fatto si che riuscissi a portare a termine tutti quelli che erano i miei desideri... passiamo subito all'ecografia, l'endometrio è bello spesso e quindi a giorni il ciclo arriverà, tutta colpa dell'ovaio micropolicistico... ora mi ha prescritto degli esami ormonali e lui che è un dottore a favore della famiglia numerosa mi ha chiesto: e il secondo? quando lo facciamo? -dottò ci stiamo pensando. -bene, allora fatti questi esami, poi torni e decidiamo. queste ovaie vanno messe a riposo, se vuoi un figlio ti do degli integratori che sistemano un pò e facilitano la gravidanza, altrimenti ti do la pillola per un paio d'anni... ma fallo un altro adesso che sei giovane e poi se non si risolve pensiamo alla pillola. sono uscita da lì molto più leggera, con la possibilità di un'altra gravidanza molto più vicina, quasi la tocco con le mani. felice di aver vissuto tutte quelle emozioni, felice di aver sentito la sua voce che mi ha rassicurata come sempre, felice di aver affrontato la paura da sola e di averla sconfitta.. certo, mi avesse detto: sei incinta, sarebbe stato meglio, ma va bene così, almeno per ora...

2 commenti:

Cuoreotesta ha detto...

o bene!! speravo avessi scritto qualcosa!! dai su!! ora arriva il ciclio e poi decidete per benino che fare!!!

un abbraccio virtuale!!!

tania ha detto...

È andata, adesso aspettiamo il ciclo, altrimenti devo comprare nuovi reggiseni, quelli che ho non mi entrano più.. :D un abbraccio a te

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...