venerdì 30 gennaio 2015

Mai come oggi

Ho bisogno di scrivere...
Sono giorni intensi e incasinati, giorni pieni di impegni e di salti mortali per conciliare tutto, ma sono anche giorni strani e positivi, vissuti con una serenità dentro che non riesco a spiegarmi...
E sono tra quelli che sostengono che se sorridi la vita fa altrettanto con te...
Esattamente una settimana fa tornavamo a casa dalla palestra e io dovevo fermarmi a prendere il pesce per me e il pane per mio marito, di solito ci fermiamo nel negozio di surgelati vicino casa e nel supermercato vicino casa, ma quel giorno dico a marito:andiamo lì? E anche se avevamo un po' fretta e in quel negozio ci avremmo messo più tempo lui dice di si...
All'uscita ci fermiamo al tabaccaio dentro questo mezzo centro commerciale a prendere le sigarette e lui chiede anche un miliardario da 5. Di solito lo prendiamo la domenica quando facciamo spesa grande, quindi io non ero molto d'accordo e mi sono sentita sollevata quando ho visto che avevamo un numero, almeno avremmo ripreso i soldi del biglietto...ma poi i numeri erano 6 e scoprendoli tutti  abbiamo scoperto che avevamo vinto 1000 euro, cosa mai successa, noi massimo abbiamo portato a casa 50 euro, una volta sola.
E questo ha confermato il mio pensiero.
In palestra intanto mi hanno fatto la scheda nuova e mi piace tanto...oddio la seduta aerobica è un mezzo massacro, ma quella con gli attrezzi è fighissima, a parte il fatto che martedì mi facevano male tutti i muscoli, i glutei facevano così male che camminavo come una papera e mi ha detto che la prossima volta questa seduta qua me la mette a circuito, consu che significa? Come faccio a fare un'ora di attrezzi senza recuperi?ormai sei la mia virtual trainer, no?ahahah
Comunque...
Qualche giorno fa ha chiamato mia suocera per dire al figlio che il giorno dopo si sarebbe operato il marito al ginocchio, sono anni che zoppica, si sarà deciso a farsi la protesi...e niente, tanti auguri e via.
Mercoledì sera vado a fare la notte e ieri mattina al rientro mio marito mi dice: ieri sera ho lasciato il telefono in cucina e stamattina ho trovato una chiamata e un messaggio di mia madre, che mio padre ha avuto una trombosi.
Gli dico di chiamarla per vedere e lui lo fa, ma lei da opportunistamerdacciaqualeè comincia a dire: eh, tuo padre piange perché non ti vede da anni, quanto ci credo!!!
Non puoi far finta che non esistiamo e pure di fronte alla malattia.
Lui le ha gentilmente risposto che lo hanno voluto loro, che anche quando è nato nostro figlio loro se ne sono fregati, che lei ha conosciuto Niccolò che aveva 5 mesi e mentre ci chiedeva di ricostruire il rapporto si teneva nascoste cose gravi dentro di sé, ha poi aggiunto che non era quello il motivo per cui aveva chiamato e non era nemmeno il momento adatto per discutere di certe cose.
Lei spiegato cos'era successo, un trombo al piede da operare mi pare oggi, ha aggiunto: ti sei proprio fatto fare il lavaggio del cervello!
E là marito l'ha mandato a quel paese, chiudendogli il telefono in faccia.
E Vabbe, sorvoliamo, perché dopo tutto il casino che ha fatto, dopo aver messo zizzania pure tra me e mio marito, dopo averlo fatto litigare con i fratelli ora ne vuole uscire pure da martire...stendiamo un velo pietoso...
Stamattina apro il whatsapp di marito per vedere se è ripartito....vi svelo il segreto di pulcinella....quando scade e lo disattivano, fate passare un paio di giorni e poi riapritelo, vi prolungano di un altro mese, questo all'infinito...ed era ripartito...
Prepariamo i bimbi, i borsoni e tutto e mentre scendiamo in macchina gli arrivano dei messaggi su wa, di sua sorella, sistemiamo i bimbi in macchina e apriamo...c'era una foto di suo figlio con scritto"caro fratello questo è tuo nipote, Mirko"
E poi un altro messaggio in cui diceva che è stata lei a non voler far sapere della gravidanza perché noi ce ne siamo fregati quando alla figlia hanno dato l'anestesia a nemmeno due anni, quindi cosa poteva importarci di un bimbo mai visto, e poi che lei ha saputo della mia gravidanza perché io l'ho detto alla sua amica e non a lei e che era disposta a mettere un macigno sopra e chiarirsi civilmente.
Ora...questa cosa della biopsia noi non la sapevamo nemmeno, perché nessuno ce l'ha detta, sapevamo  solo che avevano fatto le analisi alla bimba e che era celiaca e più in là avrebbe dovuto fare la gastroscopia, ma per il momento era troppo piccola, della mia gravidanza lo ha saputo dalla sua amica perché il giorno dopo il test e l'ecografia io e mio marito siamo andate a trovarla perché aveva partorito e lei mi chiese quando avrei fatto il secondo, io ero di 5 settimane ed ero così felice che non ce la feci a mentire e le dissi che il secondo già c'era, anche se ancora non batteva il cuore, e la sera stessa Pietro lo disse a sua madre. Ma io che le dovevo dire a lei che non avevamo rapporti? Le mandavo un sms per farmi rispondere: e sti cazzi?!
E la storia della celiachia di mia nipote è venuta fuori che io ero già al 5 mese....5 mesi di silenzi, in cui mia suocera quella volta al mese che chiamava il figlio chiedeva: la gravidanza come va? Mai una volta:Tania come sta?
Comunque parlando e discutendo abbiamo capito che questo passo era quello che volevamo, che siamo ben disposti al chiarimento, perché la burattinaia è stata la madre, è stata lei la regista di tutto ciò e se i miei figli possono godersi due zii e due cugini, che ben venga.
Quindi niente, lei ci ha invitati quando vogliamo ad andare da loro, vedremo che succede...
Io non ho grosse aspettative, mi hanno fatto male tante cose, perché io e lei eravamo come sorelle, e anche quella ossessione di pubblicare link offensivi non la capirò mai, così come mi fa male che tante cose non le hanno capite loro, ma se questo può far star bene mio marito per me va benissimo...
Adesso i piatti mi attendono e vi devo salutare...

martedì 20 gennaio 2015

Aggiornamenti vari

Ricevo ogni giorno mail e sms dalla palestra, quello di venerdì era un po' incomprensibile, a me, così ieri decido di chiedere chiarimenti. In pratica diceva: vuoi rinnovare il tuo trimestrale? Fino al 30/06 con soli 200 euro.
E io non capivo la convenienza, dal momento che il mio scade il 9 marzo e per 3 mesi ho pagato la metà...
Morale,  ne siamo usciti con un abbonamento annuale gold plus, cioè sala attrezzi, corsi vari, walking, spinning, piscina e relativi corsi(acquagym, acquazumba, acquagag...), da pagare mensilmente a soli, udite udite, 35 euro al mese, una figata!!!
E quindi domenica ci tocca fare un giretto al decathlon, oh come mi dispiace, per prendere costume, occhiali, cuffia, ciabattine e un altro accappatoio ciascuno, perché uno non mi basta più, non ce la fa ad asciugarsi se vado tutti i giorni.
Sono troppo contenta!!!Che poi io sono ignorante e miope, quindi mi sono chiesta se potessi andare in acqua con le lenti a contatto e ho letto su internet che è meglio di no, anche perché ho gli occhi già abbastanza delicati, quindi meglio evitare...poi ho fatto la scoperta del secolo...esistono gli occhialini graduati, quindi problema risolto...
E si comincia questa nuova avventura!

Giovedì, dopo tre mesi, torno dalla parrucchiera a fare il colore e brancolo nel buio più totale, per due volte ho fatto lo shatush, ma adesso mi ispira tanto un bel cioccolato, boh...poi però penso che se scurisco poi non posso schiarire di nuovo, e proprio non lo so.
Perché dovete sapere che io ho iniziato a colorare i capelli a 12 anni, non so se vi ricordate, ma ad un certo punto, iniziarono ad andare di moda 1-2 ciocche colorate in testa, e la parrucchiera mi schiarì due ciuffetti, poi arrivò la minetti, la cantante, non l'amica di s., che si presentò a Sanremo con la ciocca leopardata, ma io a quel punto avevo già il primo shampoo colorante rosso. Da lì sono passata al nero, al biondo, alle meches bionde, rosse, al rame, al cioccolato, al neroblu, al nero verde, al rosso fuoco.Poi con la gravidanza del primo ho deciso di tornare naturale, per poi tingermi di nuovo, dopo l'allattamento, quando i miei capelli ormai sembravano privi di luce, poi sono tornata naturale e ho scoperto che il mio colore mi piace proprio tanto, ma toh, sono spuntati i primi capelli bianchi, che per carità, sono5 forse, ma stanno tutti vicini vicini, sul lato destro, in alto, quindi si notano e allora dopo l'estate scorsa ho colorato di nuovo...
E quindi niente, giovedì vi farò sapere...

Vi ricordate che l'altro giorno dicevo che il ciccione tenerello mangiava pastina 6 mesi e gattonava soltanto? Ecco, in questa settimana ha fatto passi da gigante e senza batter ciglio abbiamo introdotto i maccheroncini, quindi siamo vicini a farlo mangiare come noi.e poi sabato mattina, così, dal nulla, ha preso ad alzarsi e camminare appoggiato ai mobili, al divano, a ciò che trova e mi guarda soddisfatto, con quel sorriso e quei dentoni staccati, che dio quanto lo amo!!!

Dulcis in fundo...marito ha deciso di mettersi a dieta...
Che voglio dire, mio marito è magro magro, ha giusto un pochino di pancetta, ma proprio poca e anzi adesso con la palestra sta andando via, ma lui no, vuole mettere massa magra e vuole mangiare bene.
Che sbagliato non è, perché lui non fa colazione, a pranzo mangia solo pasta e frutta, però poi la sera quando torna da lavoro è capace di mangiarsi un bue intero, davvero. Quindi, per quanto io gli dica che non va bene ingozzarsi poco prima di andare a letto, lui non mi ascolta. Gli dico di fare colazione e lui niente, al massimo un bombolone piccolo al bar. Adesso speriamo si convinca, solo che toccherà a me impazzire con due diete differenti, con verdure differenti, carni differenti...e doppie pentole da lavare...

giovedì 15 gennaio 2015

Non è colpa mia se sono una sclerona

Basta dare il bancomat a marito dieci minuti e il gioco é fatto, basta mettere tutto insieme, carta, telefono e la calamita della custodia fa il resto...
Non c'è problema, vado in banca più di un mese fa e chiedo la sostituzione del bancomat, visto che si è smagnetizzato, col sorriso sulle labbra, perché sono una calma io..
Piccolo problema, devo fare il bonifico al nido, ma non ho l'Iban perché è in rubrica, sempre al bancomat.
-nessun problema, adesso entro, lo copio e lo facciamo- dice la signora alla cassa-per la carta invece puoi provare a chiamare venerdì...era il 9 dicembre 2014...
Lunedì mi rendo conto di essere in ritardo con la retta del nido e ripenso che dalla banca non mi hanno più fatto sapere niente, dopo quel: Tania ti chiamo io appena arriva.
Mi affaccio in banca e all'impiegata gentile chiedo se è arrivato, lei mi indirizza ad un altro sportello:vedi, è lei che se ne occupa.
Entro e sta merdaccia già mi guarda storto, come per dire: ma tu proprio alle otto e mezza devi venire a rompere i coglioni?
Spiego del bancomat e abbassando gli occhiali mi chiede: ti ho chiamata?
-No, però, sa, mi avevate detto una settimana, è passato più di un mese...
Controlla al pc e vede che è da consegnare, controlla e non c'è.
Le chiedo quanto tempo può passare ancora e lei, con lo stesso sguardo di sempre:e io che ne so? Poi ci sono state le feste...
Inizio a perdere la calma...
- ok, quindi a chi mi devo rivolgere per sapere qualcosa, perché, sa, prima delle feste c'erano due settimane, dopo le feste un'altra.
- io non ti posso fare niente, aspetta.
-forse non ci siamo capite, io non ho tempo da perdere, ho bisogno del bancomat, non posso venire a fare la fila in banca per prelevare ogni volta, anche perché mi pare che per ritirare la rata del mutuo il primo gennaio non era festa...
E poi ho un altro problema, devo fare un bonifico, ma non ho l'iban e la bla bla bla...
Mi da un foglio:riempi questo.
Il fumo dalle orecchie...
- non ho i dati, però l'ultima volta l'ho fatto allo sportello, F. Lo ha estrapolato dai miei movimenti,  per cui se mi fa il piacere di vedere, perché, sa, io di solito lo faccio al bancomat, ma il mio bancomat non si sa che fine ha fatto...
-la procedura è questa, se vuoi fare il bonifico riempi il modulo, sennò niente.
Tac...la goccia è caduta...
-senta, io non sono venuta per vedere la sua bella faccia, capisco che oggi, mi auguro solo oggi, lei non abbia voglia di lavorare, ma mi pare percepisca uno stipendio per riscaldare quella sedia, e se io faccio certe richieste è perché sono costretta, visto il disservizio.comunque ne ho abbastanza di questa situazione, quindi per oggi la saluto, augurandomi che la cosa si concluda, altrimenti sarò costretta a spostare il mio conto corrente.
Il direttore nellufficio affianco subito viene a vedere cosa succede, ma io non ho bisogno che mi lecchi il culo, voglio il bancomat, quindi lo liquido dicendo che ho una certa fretta.
Vado al nido e chiedo se mi ridanno l'intestazione per il bonifico, spiegando come stanno le cose... le maestre non lo hanno, ieri pomeriggio finalmente trovo la coordinatrice, la quale mi dice di non preoccuparmi, al momento non lo ha, ma a giorni me lo farà avere.
Stamattina torno in banca per prelevare, dovevo ritirare gli occhiali nuovi, e l'impiegata  gentile, come tutti gli altri lì dentro ad eccezione di quella cretina, mi dice vedendomi in fila: vai da x, vedi se risolvi...col bonifico come è andata a finire?
-no, ma io devo solo prelevare...il bonifico non l'ho fatto ancora, perché al nido non hanno i dati, visto che li hanno consegnati a settembre e poi i dati rimangono sul mio conto.
-Vabbe, vedi se risolvi col bancomat, che poi il bonifico vieni da me e lo facciamo.
- avessero tutte la voglia che hai tu di lavorare, qui dentro...
Mi fa un sorriso e vado in un altro ufficio.
Ripeto la solfa e controllando al pc mi dice: c'è scritto da consegnare, quindi è arrivato, evidentemente è sfuggito alla collega...
Aspetto venti minuti e torna da me: guarda, qui non c'è,però tranquilla non è attiva quella carta, quindi non succede nulla( traduzione:è andato perso) se però hai urgenza possiamo farne uno nuovo, anzi, c'è questo qua che puoi personalizzare il pin, così magari rimetti il vecchio pin e poi puoi abilitare anche per fare acquisti online, ti colleghi, crei un conto virtuale e non rischi niente.
Ok, facciamo questo.
Inizia ad inserire i dati e niente....sistema bloccato...aspettiamo mezz'ora e non va...
-proviamo a fare quello normale con un pin diverso, due minuti.
Ok, facciamo quest'altro...
Non va nemmeno con quest'altro...
Le chiedo se può magari provarci in mattinata e nel caso mi chiama...
Ci accordiamo così.
Io intanto vado in palestra e a ritirare gli occhiali e quando finisco vedo che mi ha chiamata... passo di nuovo in banca e finalmente mi danno il bancomat nuovo... olè...
Arrivo a casa che è mezzogiorno, metto sul fuoco i broccoli, la quinoa, la pasta per marito e intanto apparecchio...una sigaretta insieme in giardino, poi marito si siede a mangiare e io controllo sulla dieta, a pranzo tre cucchiaini di olio.
Prendo il cucchiaino, prendo la bottiglia dell'olio e... chi cazzo è stato a non chiudere la bottiglia??? Quasi un litro di olio tutto tra pavimento e pensili...e tanti pezzetti di vetro in mezzo...come si fa a non sclerare?
Però dopo mezzo rosario ho guardato marito che ridendo mi ha detto: io ho finito di mangiare...
Che faccio, lo ammazzo o rido? Ridiamo va, che i problemi della vita sono altri...
Adesso prima di recuperare le pesti passo a comprare l'olio, passo a fare il bonifico e via, andiamo avanti...

mercoledì 14 gennaio 2015

Cicciona per sempre

No, non ho interrotto la corsa, il traguardo è lontano, ma lo vedo.
Quello di cui voglio parlare è una sensazione.
Come ho detto ho perso 10 chili, inizio ad avere delle forme che mi piacciono, mi guardo allo specchio e non guardo più i difetti, ma ammiro le forme che iniziano a far capolino...
Sono migliorata tanto, le maniglie dell'amore non ci sono quasi più, tranne quando metto dei jeans strettissimi, la pancia sta scendendo, anche se quello scalino schifoso non va ancora via,ma soprattutto sulle cosce la differenza è abissale, le ginocchia iniziano a dividersi da quelle lonze che avevo prima, il sedere è sceso tanto, anche se è sempre bello grosso, ma mio marito mi ha detto: vedi di non scendere più che poi diventa troppo piccolo e non mi piace...si, ho già contattato il c.i.m.
Queste sono le riflessioni quotidiane, che mi danno la forza e la voglia di tornare a casa dopo il turno di notte, preparare pranzo e cena, preparare i bimbi, lasciarli all'asilo, andare in palestra, doccia, spesa e poi di corsa a casa per tutto il resto.
Poi però ci sono i giorni no, quelli in cui ti guardi e non ti vedi poi così cambiata, si, i pantaloni si fanno larghi, si, la cinta tra poco ha bisogno di un buco in più, però ci sono le smagliature a ricordarti che sei stata cicciona, e ci sono quelle braccia enormi, che nonostante tutto hanno la pelle che inizia a cedere...e insomma ti chiedi se non è una condizione mentale, se riuscirai mai a riconoscere la nuova te come la vera te, ti chiedi se sarai mai una normopeso a vita o fai i sacrifici, ti illudi e poi ricomincia la discesa negli abissi.
Chi non ha mai vissuto la condizione non può capire.
evitare di comprare vestiti perché tanto non ti andranno mai bene, farti coraggio e chiedere alla commessa, per poi provare un pantalone che sale sempre solo fino alla coscia, provare a mascherare con felpe e tute, col risultato che peggiori solo le cose.
Oggi non è un giorno no, ho accompagnato un'amica a fare una visita e sono tornata a casa alle 13:50, i legumi non li avevo cotti, contavo di tornare prima a casa, visto che l'appuntamento era per le 10:30 e in un giorno no avrei messo mano a due fette di pane con qualche schifezza, invece ho mangiato alle due e mezza, ma ho mangiato le lenticchie, adesso vado a fare la spesa per stasera e si continua così, domani c'è palestra e devo andare a ritirare gli occhiali nuovi...e intanto sogno il momento in cui avrò il coraggio di provare una gonna.

lunedì 12 gennaio 2015

Mai mettere a confronto i bambini

Quante volte ci siamo sentite: il mio bimbo a tre mesi già chiamava mamma, a cinque mesi gattonava e a sei correva già? Queste, al primo figlio, sono quelle cose che ti impanicano subito, perché tuo figlio ha quasi 12 mesi e a malapena dice mamma e papà, cammina solo se si regge da qualche parte e tu inizi a chiederti se è il caso di dirlo al pediatra...per fortuna un po' di buonsenso ti è rimasto e quella figura di merda te la risparmi...
Chissà perché i figli degli altri sono tutti fenomeni e i tuoi solo bambini...
Dani è sempre stato un bimbo molto vivace e sveglio, ricordo che a un mese ballava quando ascoltava il gatto puzzolone, che a due mesi reggeva il biberon e a 4 sapeva mettersi il ciuccio, rispetto ai coetanei era sempre un pochino avanti, ma tutto nella norma...a volare non ha ancora imparato! Ricordo che erano i primi di giugno quando a casa dei miei era in piedi poggiato al divano e voleva il telecomando sul tavolo... A 12 mesi e mezzo fece i suoi primi passi...3...
Ho dei video suoi che nella nostra prima estate in campeggio mangiava lo yogurt da solo, col cucchiaino, aveva 13 mesi e mezzo.
È sempre stato un chiacchierone, ma solo io riuscivo ad interpretare la sua lingua, mia mamma il giorno del suo secondo compleanno mi chiese cosa significasse: coi buba... Coi ci si può arrivare a capire che sta per raccogli, ma con buba come la mettiamo? Era il ciuccio...
Questo per dire che ogni bimbo ha i suoi tempi, ogni bimbo è speciale a modo suo, ma non è che se corre prima di un altro vuol dire qualcosa...
E infatti il ciccione della mia vita a 14 mesi e una settimana se ne frega allegramente di portare a spasso su due piedi i suoi 12 chili, si alza in piedi giusto la sera, aggrappandosi alle sbarre del lettino, quando invece dovrebbe stare disteso e a occhi chiusi nel mondo dei sogni.
A sette mesi stava seduto giusto dieci secondi per poi accasciarsi come un sacco di patate e piangere nell'attesa che qualcuno lo risollevasse... Dopo due mesi ha imparato come si facesse.
A undici mesi ha scoperto che sollevando quel mordido sederotto e sgambettando avrebbe conquistato il mondo... Ad oggi si accontenta ancora di quello, tanto poi se deve vuotare la cesta delle costruzioni, gli basta mettersi in ginocchio e le butta una ad una sotto al divano...
Ha 16 denti e non solo non mangia lo yogurt da solo, non vuole nemmeno assaggiare le cose che mangiamo noi, devo ancora frullargli tutto e mangia la pastina 6 mesi...
È forse meno speciale del fratello? È forse un problema se camminerà più tardi?
Lui mi da dei baci innamorati che solo lui sa darmi cosi, vuole le sue coccole e le chiede poggiando la sue testa sul mio petto in un modo che per me è una cosa indescrivibile, tanto mi riempie il cuore.
È un po' più lento del fratello, ma molto più indipendente.
E chi se ne frega se quando usciamo devo portargli dietro la sua pappa...a vent'anni di sicuro non sarà più cosi...
I confronti vengono spontanei quando sono tutti e due figli tuoi, ma questo non vuol dire metterli su una bilancia, non è mica merito nostro se sono precoci? È come essere orgogliosi perché tuo figlio ha un naso o due piedi...
Che poi io, come tutte le mamme, sia orgogliosa di loro, già solo perché ci sono è un'altra storia...

mercoledì 7 gennaio 2015

-10

Grosso traguardo raggiunto, nonostante le feste...
Stamattina avevo il controllo dal dietologo, avevo un po' paura, perche comunque qualche sgarro c'è stato e infatti ho perso solo un kg in 25 giorni, ma per me era quello più importante, infatti ho perso dieci kg e soprattutto ho rivisto il 6... Adesso il prossimo passo è rivedere il 5...e so che ce la farò... Nonostante non ci incontriamo più da circa 15 anni...
Non so se ve l'ho detto mai, ma prima di scoprire le mie intolleranze ero ingrassata a dismisura, avevo una pancia assurda e solo dopo aver visto le analisi ho avuto il coraggio di pesarmi... 81.1, fu un vero pugno in pieno viso.
Mi giurai che mai più avrei rivisto gli 80 kg in vita mia...
E infatti in un anno e mezzo arrivai a pesare 62 kg.
Ricordo che quando andai a fare la prova dell'abito da sposa, il vestito era da allargare, ma mancavano 6 mesi circa e io mi ripromisi che nessuno avrebbe toccato il vestito...una settimana prima del matrimonio dovettero restringerlo...sulle tette vabbe, ma comunque ero felicissima...
Un mese dopo ero incinta di Daniele e in gravidanza non mi rendevo conto, potevo mangiare tutto senza mal di testa, dermatiti e crampi addominali, avevo tanto tempo per non fare niente, essendo andata,per forza, in maternità a 6 settimane, e arrivai a prendere 18 kg, che con l'allattamento non so quanti divennero, fatto sta che arrivai a 87...
Senza fare nulla, prima di cercare Niccolò, tornai a 74 e con lui, pur mangiando quello che mi andava, ho preso meno di 9 kg... Ma anche qui l'allattamento ha fatto il resto.
Senza contare che il cesareo mi ha lasciato una pancia proprio brutta...anche essendo diminuita tantissimo, sopra al taglio c'è una parte di pelle che pende, la odio proprio, nonostante i miei problemi fisici siano altri...
Comunque finito di allattare e finita l'estate ero a 79.8 e il 13 settembre ho iniziato questa dieta, il secondo mese ho avuto un calo di entusiasmo, i vari problemi che conoscete mi portavano a buttarmi sul cibo, soprattutto nel primo pomeriggio, quando i bimbi facevano il riposino e io non avevo niente da fare... Poi è arrivata la svolta, mi sono innamorata della palestra e da lì è tutto più facile.
In quell'ora e mezza non penso a niente, tutti i problemi restano fuori, ci sono solo io...e ultimamente i momenti per esserci solo io, con me stessa, sono veramente pochi.
Due settimane ho dovuto interrompere perche il piccolo si è ammalato due volte, sia io che mio marito abbiamo dovuto fare degli extra a lavoro e in mezzo ci si è messa la neve, ma domani torno.
Adesso so che ce la faccio e lotterò per questo.
Vabbe, sto pippone è perche oltre ad essere contenta sono veramente sicura di me, sto scoprendo me stessa e sto imparando a piacermi...

sabato 3 gennaio 2015

La mia vicina famosa

Abito in questa casa da quasi 4 anni e la casa affianco alla mia, è un quartiere di sole villette a schiera, è sempre stata disabitata, fino ad ora.
Da un lato è una cosa positiva, perché non devo fare troppa attenzione coi bimbi, non mi faccio paranoie se piangono la notte, se urlano, se urlo....eh sì, urlo più di loro certe volte, purtroppo...dall'altro lato no, perché i proprietari pare stiano in svizzera e la casa era in completo stato di abbandono, la loro siepe ha completamente oscurato il mio giardino e pure davanti, stando attaccate, anche la mia sembra disordinata, per non parlare di quel cazzo di gelsomino, che per carità, è bellissimo, profuma, tutto quello che volete, ma i fiori fanno uno sporco...
Comunque un mesetto fa ho visto un po'  di movimento e poi l'altra vicina, mentre aspettavamo i bimbi alla fermata del pulmino, mi ha confermato che avevano affittato la casa.
Io le ho detto che potevo solo essere contenta, almeno quella casa riprendeva un senso...
Poi hanno iniziato a sistemare e pulire e mio marito che basta che vede qualcuno fuori, lo invita a casa e mi da i nervi perché io non sono così, poi ti do l'anima, ma prima devo capire chi sei, li ha invitati a bere qualcosa e così ci siamo conosciuti...oddio, io li conoscevo già perché erano clienti della toelettatura...
Comunque lei è una ex pornostar, molto famosa negli anni passati, il marito il suo manager che alla fine le ha bloccato la carriera. Non posso fare nomi, ma gli amici di mio marito adesso si vedono un po' di più in giro per casa Ahahah
Ci siamo messe a chiacchierare, sono molto simpatici, soprattutto lei, e mi ha raccontato che stanno cercando un figlio da anni, ma non arriva, e lei non se la sente di provare qualche altra via...
Lei avrà più o meno una quarantina d'anni, lui penso sulla 50ina e mi hanno detto che lei farebbe volentieri la baby sitter
perché è senza lavoro...insomma, magari risolvo pure quel problema lì, anche se voglio darmi tempo per conoscerli meglio...

venerdì 2 gennaio 2015

Anno nuovo vita nuova

Ne sentivo parlare da un po' e alla fine mi sono decisa...
Oggi, dopo appena 43 giorni è arrivato il ciclo e quale occasione migliore per provarla?
Partiamo da ieri, tornata da lavoro ero stanchissima e non mi sentivo troppo bene, così ho detto a marito, col tono più dolce del mondo, un po' perche sono nella fase ti odio un po perche ero in sindrome premestruale: pensaci tu a loro, io mi butto a letto... Risultato dalle tre ho aperto gli occhi che erano le otto e un quarto...
Scesa in sala loro erano già tutti pronti per andare a letto... E io non sapevo nemmeno cosa mangiare, avevo una sola sigaretta e un forte mal di testa...
Alla fine ho ripiegato su una tazza di latte e i savoiardi... Tristezza...
La nottata non è stata delle migliori, ovviamente non avevo molto sonno, il dolore alle ovaie mi ha svegliato qualche volta e quel poco che ho dormito ho sognato pure mia cognata,  che la incontravo affacciandomi sul giardino dei miei mentre lei stava a casa dei vicini... Mah... E comunque le dicevo: passa un po' di qua che ti devo dire una cosa...
E poi le chiedevo di darmi i soldi per pagare la cartella della soget, della spazzatura non pagata del negozio( che è arrivata davvero ma l'ho pagata senza chiedere niente), visto che si era tenuta i soldi per pagarla... E insomma poi lei aveva pure il bambino in braccio e le dicevo: ma ti pare normale che tu non hai voluto conoscere mio figlio e a me hai impedito di sapere della tua gravidanza?
Vabbe poi per fortuna mi sono svegliata, alle sei, ho acceso la stufa e messo la macchinetta del caffe sul fuoco e intanto pensavo: oggi faccio un test, tanto per stare certi, che poi con la palestra sto sempre in paranoia a fare certi sforzi...
E invece mentre saliva il caffè sono andata a far pipi e nel pulirmi ho visto che le rosse si erano ricordate di me...
E subito mi son ricordata che avevo la coppetta da provare, che in realtà l'ho presa due mesi fa, ma con il ciclo passato non l'ho usata....
Che Vì devo dire? All'inizio sembra un po strano stare li sotto a ravanare, soprattutto mentre ti contorci dai dolori, ma poi passati i primi 5 minuti non la senti proprio ed è fighissima, perche non ti sporchi e dura anche 8 ore...
Ma vuoi mettere d'estate al mare che puoi mettere normalmente il costume senza pareo o pantaloncini che sembra tutte ti guardino pensando che c'hai il ciclo e soprattutto non avere il fastidio del l'assorbente che a me irrita col caldo, a voi non so...
Mio marito mi ha guardato schifato... Ma lui si schifa pure se vede l'assorbente arrotolato nella carta dentro al cestino...
E comunque al contrario di quanto si possa pensare è molto igienica, si lava ad ogni uso e si sterilizza a inizio ciclo, ce ne sono di varie forme e colori e sostanzialmente di due taglie a seconda dell'età e dei parti avuti, c'è rigida o morbida per ogni tipo di pavimento pelvico... Insomma un mondo nuovo... Non vedo l'ora di far convertire anche le mie amiche..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...