giovedì 5 febbraio 2015

E poi ci chiediamo perché va tutto male?

Stamattina ero a lavoro, mancava un'ora alla fine del turno, quando bussano alla porta, erano la coordinatrice e la psicologa.
Della prima avevo grossa stima, ma poi una sera mi fece una sfuriata stupida quando la chiamai per dirle che mio figlio aveva la febbre alta e quindi il giorno seguente avrebbe dovuto sostituirmi per il turno del pomeriggio, mi rispose che non potevo risolvere il problema scaricandolo su di lei, e io le spiegai che purtroppo era proprio lei la figura preposta per tali imprevisti, che avevo avvisato appena si era presentato il problema e che avrebbe dovuto saperlo, da persona e da mamma di un bimbo piccolo, che la febbre non avvisa sempre quando arriva. Da allora capii che non valeva un cazzo.
La seconda è entrata da poco ma da quel che ho potuto capire non vale troppo e questo mio pensiero è comune a quasi tutti i miei colleghi.
Comunque, dicevo che arrivano e senza salutare mi chiamano chiedendomi di seguirle. Mi portano in mansarda e mi fanno vedere delle ragnatele... eh, e quindi?
Parte il cazziatone e le blocco subito, quelle ragnatele, per quanto mi riguarda, sono lì per un puntiglio mio, perché le ho sempre tolte io e ho voluto vedere fino a che punto arrivasse il menefreghismo dei miei colleghi.
Lì sono rimaste spiazzate e dopo qualche controllo mi hanno iniziato a dire che io devo chiamarle quando ho un problema con i colleghi, che devo scrivere in consegna quando non trovo fatto qualcosa...
Ora...ho spiegato che a me non piace buttare fango sugli altri, che vado d'accordo con tutti e vorrei continuare  a farlo e che non mi pare che un quaderno delle consegne sia un qualcosa da riempire con simili fesserie.
Eh, ma l'omertà non paga!
Ma omertà di che?
Loro volevano tutelarmi...
Vabbe, ho cambiato discorso e raccontato alla psicologa che un paziente stamattina era delirante, aveva delle visioni e certe volte è apparso parecchio confuso e visto che c'era, magari era il caso di farci un discorsetto...
Due minuti e mi ha risposto:ci ho parlato e adesso sta bene!
Ah beh, allora!!!
Poi è arrivato l'infermiere a salvarmi la vita, mentre parlavamo ci ha interrotte: "adesso x mi ha detto che il papa dice di bastonare tutti i figli, tutti"
E la psicologa: aaahhhh, quindi lo ha detto davvero?!
Noooo, io stamattina non sapevo che fare e mi sono inventata che un paziente psichiatrico non sta bene...
Prima che se ne andassero la coordinatrice ha continuato: allora hai capito? Scrivi in consegna e poi al limite fai una foto e me la mandi su whatsapp.
Ma ci rendiamo conto? Ma stiamo giocando? È come se mi avesse detto: guarda, dopo un'attenta riflessione sei la prescelta come leccaculo doc, quindi affidati a noi e sarai intoccabile.
Peccato che io il mio dovere l'ho sempre fatto onestamente, da quasi dieci anni, senza arruffianarmi nessuno, anzi, dicendo in faccia a tutti le cose come stanno.
Non potete capire come ci sono rimasta, con questa presunzione, che credono che da superiori possono dirti quello che devi fare, e finché mi dici di togliere la ragnatela, se me lo dici con un certo tono lo pure faccio, ma se mi chiedi di togliere la ragnatela e poi aggiungi di scriverlo in consegna e mandarti una foto per sputtanare gli altri proprio no...
In realtà tutto nasce dall'inutilità di questa figura, dall'aver preso coscienza di quanto stia rischiando e quindi dal cercare di creare casini tra colleghi, per poi rendersi indispensabile... ma prima che entrassero queste figure le cose andavano molto, ma molto, ma molto meglio...anche perché quando abbiamo avuto reale bisogno di loro, tipo dopo un ricovero di due settimane in psichiatria per visioni e pensieri omicidi di una altro paziente, chiamate più e più volte, loro non si sono fatte vedere...

3 commenti:

Moky ha detto...

Mandare foto via whattsapp per le mancanze altrui? ma stanno bene?
In un clima lavorativo già difficile per via delle problematiche gravi dei pazienti, non si dovrebbe lavorare i quel modo

mammapiky ha detto...

L'ambiente dove lavori già non è facile da gestire, metterci anche queste beghe, mi sembra da folli...nel mio piccolo, ti capisco, perché non si riesce mai in nessun ambiente lavorativo, o quasi, a trovare quello spirito di collaborazione e voler far bene le cose tutti allo stesso modo. C'è però un sacco di tempo per i litigi, le parole alle spalle e le critiche...quanto mi fanno incavolare queste cose!!!!

manu179 ha detto...

Lasciale perdere se hai un buon rapporto coi colleghi...magari puoi dire ai tuoi colleghi che c'è da pulire quando tocca a loro visto che si sono lamentate "le responsabili" già non lavori in un ambiente facile...figuriamoci se si comincia con "il fare la spia"

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...