giovedì 11 febbraio 2016

Stupore

Sul blog non parlo mai della mia cucina, ad eccezione delle pizzette di carnevale e di una torta fatta tanto tempo fa,però mi piace tanto cucinare e sono anche bravina.
Roba che tra natale e capodanno mio marito ha invitato i suoi colleghi a cena,donne per la maggior parte, e la mia polenta ancora viene ricordata in ufficio...
Per me è un discorso a parte, sempre a dieta,sempre con le mie verdure a vapore, i miei quinoa amaranto farro orzo grano saraceno legumi soia ecc, io cerco di semplificare i miei piatti il più possibile perché già portarmi avanti con pranzi e cene è un casino.
Per mio marito e i bambini mi piace fare la pasta all'uovo la domenica, con dani che gira la manovella e si emoziona a vedere come nascono le tagliatelle. Mi piace cucinare e passerei ore ai fornelli ,difficilmente prendo roba già pronta,dove per roba già pronta si intende mozzarelline, bastoncini o gnocchetti freschi, perché tipo i 4 salti in padella non li ho mai assaggiati, preferisco frutta e verdura di stagione, anche se poi l'altro giorno ho ceduto ad un cestino di fragole.
Mi riempie di soddisfazione mio figlio che preferisce il ciambellone e i muffins della mamma alle merendine...il grande,perché il piccolo butta giù tutto ciò che è commestibile.
Poi c'è una passione, il pane, mi piacerebbe tanto imparare a fare il pane.
Mi sono creata la mia pasta madre più di due anni fa, quando ancora non era una moda,semplicemente perché un dietologo mi aveva consigliato il lievito madre piuttosto che quello di birra e così ci provai. ..
All'inizio veniva tutto uno schifo, acido, non lievitato...ci vuole tempo e io avevo sempre fretta.
Ogni volta impastavo, cuocevo,assaggiavo e buttavo...e soprattutto pulivo!
Non vi dico mio marito ogni volta che mi vedeva con quel vasetto in mano! Non gli è mai piaciuto nulla, ha sempre assaggiato ma mi diceva: ma chi te lo fa fare? Butta tutto che è meglio.
Ma io niente, finché sono arrivata a fare delle pagnotte belle e buone, focacce,panini,pizza, finché non se ne è innamorato pure lui ed è arrivato a dirmi: sta roba noi non la compriamo più.
Ieri ad esempio ho fatto dei panini di semola buonissimi,li ho pubblicati su Facebook e dopo un pò lui mi chiama chiedendo spiegazioni su come funzionano i rinfreschi,rimango un pò sorpresa, vuole sapere dosi di acqua e farina e altre cose...
Tornato a casa mi dice che le sue colleghe vogliono un pò della mia pasta madre e io rimango a bocca aperta, lui che in questo non mi ha mai appoggiata,adesso mi fa pubblicità...anche i mariti possono stupire; )

2 commenti:

IlMondoRotola ha detto...

Ecco..parliamo dell'amaranto.. Come lo prepari tu? Io lo faccio solo mischiato ad altri cereali, da solo non ho ancora trovato un modo che mi ispiri..
La pasta madre continua ad ispirarmi ma non trovo il coraggio di iniziare ahahah! Ma nel caso me la farei spacciare non credo che potrei partire da zero!

due ranocchi per casa ha detto...

Io l'amaranto ce l'ho nella dieta,quindi lo faccio lessato come tutti gli altri e poi lo mischio a verdure miste oppure con i piselli,tipo risotto, non è che mi faccia impazzire, è tra quelli che amo di meno a dite il vero... per la pasta madre non è difficile farla,il problema è che all'inizio è inutilizzabile, quindi perdi almeno un paio di mesi a rinfrescare e buttare, perciò se puoi meglio che te la fai spacciare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...