venerdì 18 novembre 2016

Finalmente la sala e l'ingresso sono finiti, sono venuti veramente belli...adesso non rimane che pulire...
Ho portato le pesti dai miei e dani voleva venir via con me perché voleva andarsene a spasso con la macchina nuova dove si vede la strada (navigatore 😂) così domattina alle 7 max siamo già all'opera. Ci attendono battiscopa, montaggio mobili e pulizia, rilavare tutti i bicchieri tazze ecc che si sono impolverati, sfoderare tutto il divano e lavarlo, lavare il mio bellissimo lampadario fatto tutto di ricci di vetro che se non lo avessi pagato un botto quando non avevo figli, gli farei fare un volo tanto è antipatico da pulire... e poi ci saranno i vetri, la scala....insomma, se riuscissi a fare anche solo la metà sarei già contenta!!!
Poi quando è tutto in ordine vi metto le foto della mia casina...

giovedì 17 novembre 2016

Pena scontata

Pare che oggi a mezzogiorno avrò di nuovo la mia libertà, mi consegnano la macchina, finalmente. Dico pare perché nel frattempo chichi ha un bel raffreddore ed essendo il weekend vicino...avete capito no?
Cmq ieri mattina sono andata all'assicurazione con la mia amica e ho fatto la polizza nuova e nonostante la cilindrata più alta e il furto e incendio che con l'altra non avevo, la cifra è minore e non può che farci piacere, visti i tempi, viste le spese in casa che adesso dovrebbero essere finite, visto che devo iniziare a pensare al corredino per asia e devo prendere due seggiolini nuovi per le pesti, perché chichi ancora viaggia nello 0-1 e non ci entra quasi più,  è un metro per 17 kg e sta leggermente compresso e per dani ho solo il rialzo che però con le nuove normative non va bene più.
E intanto ho scoperto che il venditore della concessionaria dovrà fare alcuni lavori con il signore che li sta facendo a noi e ieri mi ha detto che è un pignolo e che ha deciso tutto lui in casa... io sono rimasta a bocca aperta perché a casa mia sinceramente si decide tutto insieme, ma in genere è il mio volere quello decisivo. Non so per voi, ma mio marito ha lasciato sempre carta bianca per le scelte di mobili, tende, piastrelle, pavimenti, colore pareti...certo, ha detto la sua ma alla fine dice che la casa se la vive di più la donna e quindi noi l'abbiamo sempre vissuta così.  Che poi un po' lo avevo avevo capito che sto tizio era un po' leader, perché la prima volta ha ripetuto due volte che lui era il responsabile degli addetti alle vendite, e ci sta perché magari sei orgoglioso, vista la giovane età, di avere già una posizione. Poi è successa una cosa che mi ha fatto sorridere ma che non ho sottolineato perché alla fine chi se ne frega....
In pratica il giorno che abbiamo firmato il contratto gli ho girato le buste paga mia e di mio marito (per una parte abbiamo acceso un finanziamento) ma avevo finito i dati e via mail non riuscivo, così mi ha dato il suo numero di telefono e con whatsapp dopo mezz'ora ce l'abbiamo fatta. Da qui avendo il mio telefono ed essendo intestata a me la macchina,  per qualunque cosa ha avuto contatti con me, sia su wa e sia per chiamata. Poi martedì marito lo ha chiamato per sapere quando ce la consegnavano  e lui si è  scusato di non averlo chiamato, dicendo che non aveva il suo numero, ma solo il mio e che avrebbe  provveduto a mandarci la copia del libretto per l'assicurazione...
La sera stessa mi arriva la foto del libretto con la scritta: ti prego di girarlo a tuo marito per l'assicurazione. ... ma sei fuori? 1 adesso, avendoti chiamato il suo numero ce l'hai, 2 per quale motivo li devo girare a mio marito? La macchina è  intestata a me e quindi quei documenti servono a me...
Col senno di poi tutto torna... o questo è un geloso patologico e quindi si sente in difetto a parlare con una donna sposata, pensando che a lui darebbe fastidio se lo facesse la sua oppure non so che altro dire. C'è che comunque, boh, a casa mia ste pippe mentali non ce le siamo mai fatte, non so voi, ma io non ho mai avuto problemi a risolvermi i miei cavoli e non ci vedo nulla di male se mio marito interagisce con un'altra donna...in questo caso poi è per lavoro.... mah...
E niente, sta cosa mi ha fatto sorridere e riflettere sul fatto che affianco ho proprio l'uomo che voglio, senza mocassino e pashmina, che si fida di me e io di lui, ciecamente...

giovedì 10 novembre 2016

Voglio iniziare questo post chiedendo scusa, perché in questi ultimi tempi sono stata pesante, non è stato e forse non è tuttora un periodo facile, oltre alla morte dei miei zii in un mese, oltre alla delicata situazione che è rimasta tutta sulle spalle dei miei genitori, ci si sono messi anche dei problemi pratici. Otto giorni fa ci ha lasciati a piedi la mia macchina, così,  dal nulla, 2000 euro di danni oltre al disagio di ritrovarsi in prigione, io che sono abituata a muovermi come e quando voglio. Lunedì il funerale di mio zio e al ritorno ci ha lasciati a piedi anche la macchina di mio marito. Immaginate che problema, lui che comunque doveva andare a lavoro, con due bimbi, nessuno che poteva prestarsi la macchina...un casino... per fortuna il nostro amico meccanico già ieri sera gliel'ha ridata come nuova, 600 euro e passa la paura. Per la mia invece abbiamo deciso di ricomprarla, ha già 12 anni e a marzo una macchina più spaziosa ci farà comodo...per la prossima settimana dovrei averla sotto casa. Sabato ho ricevuto un'altra mazzata, mi ha chiamata la mia amica di Chieti,  ne ho parlato tante volte di questa famiglia, combattono con una malattia stronza da quasi 7 anni, r. Ha subito 3 operazioni, rene e polmone e giovedì ha avuto una emorragia cerebrale, in seguito alla ennesima tac hanno visto che la malattia sta vincendo ancora e forse stavolta c'è poco da fare...
E intanto abbiamo fatto la festa a chichi che era felicissimo, per la prima volta ha realmente capito che era lui il protagonista e continuava a ballare e cantare rendendomi ancor più orgogliosa di essere io la sua mamma...
Poi lunedì finalmente la morfologica, la conferma che è una femmina, che sta bene e che è una furbetta che non ha permesso al medico di farsi fotografare perché continuava a coprirsi con la mano.
Io inizio ad accusare i primi segni di stanchezza, la sera si gonfiano le caviglie e il mal di schiena è tornato come ai vecchi tempi, e vorrà dire che ridurrò i miei ritmi quando sarà il caso, domani entro al sesto mese e adesso devo attivarmi perché in settimana devo riuscire a fare analisi e curva glicemica.
Come al solito inizio il post che voglio parlare di altro e lo termino che sono andata a parare da tutt'altra parte...
Vi lascio una foto delle mie pesti con la torta e il profilo con naso a patata, marchio di fabbrica, della principessa



domenica 6 novembre 2016

Vorrei solo urlare... ma oggi dobbiamo sorridere

Oggi è il compleanno del mio patatino,  3 anni di amore immenso, 3 anni di innamoramento continuo, ogni istante un po'  di più...
E lui questa festa la merita comunque, nonostante la mia macchina sia da buttare da giovedì, nonostante domattina ho la morfologica e non so ancora come arrivarci all'aquila, nonostante la notte non si dorme, nonostante stamattina mio zio abbia smesso di soffrire...

mercoledì 2 novembre 2016

Aggiornamento

Siamo qui, a casa da una settimana, con le scuole chiuse in tutta la provincia, per ora dovrebbero riaprire lunedì,  se non ci sono altre forti scosse. Fortunatamente noi per ora non abbiamo riportato danni, solo paura. I bimbi non si sono accorti di niente, stiamo dormendo in taverna tra divano letto e brandine e qui si avvertono giusto le scosse più forti. Nel teramano però le case inagibili sono tante e chi vive in appartamento dal secondo piano in poi vive proprio nel terrore.  Niccolò la sta vivendo come una lunga vacanza, dani vede le immagini in TV,  ma non ha capito la gravità della situazione. Gente che condivide link di premonizioni catastrofiche e che scrive "scossaaaa" alla prima occasione, quasi come fosse un gioco, quando io ho pensato solo a tirare fuori i bimbi mentre tremava tutto, così,  in pigiama e senza scarpe...  siamo stati toccati già anni fa dal terremoto dell'aquila e inevitabilmente si sta qui un po' passivi, come ad aspettare non si sa cosa. Ma la vita va avanti e per fortuna coi bimbi la TV è  accesa sui cartoni o sulle canzoni di natale, così ci si pensa un po' meno, col loro giocare/litigare/cantare/urlare continuo ci si distrae un po'.
E poi però c'è la notizia di un ragazzo del mio paese, 36 anni, titolare di un bar vicino casa, che stamattina non è arrivato ad aprire il bar perché è morto contro un camion. E c'è la situazione dei miei cugini che non è facile da gestire, con mio padre che è abbastanza provato sia fisicamente che psicologicamente dalla situazione. E c'è mia zia, la sorella di mia madre, ricoverata in ospedale e mia nonna allettata a casa, con mia cugina che o sta dalla madre o sta a lavoro e mia madre che deve dividersi tra lavoro, casa di mio zio, casa di mia zia e soffre la mancanza dei nipoti, così come loro patiscono l'assenza dei nonni... e in tutto ciò la piccolina se ne sta beata in pancia, che adesso scalcia per bene come a voler ricordare che la vita vince sempre...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...