giovedì 6 aprile 2017

Di lei

Sono dieci giorni che posso guardarla finalmente, vi eviterò il solito racconto del parto, niente è andato secondo i piani e alla fine è venuta al mondo come avevo raccontato ai suoi fratelli: il dottore ha tagliato la pancia di mamma ed è nata asia.
Siamo dovuti rimanere un po' di piu perché ho dovuto fare flebo di ferro, a quanto pare c'è stata una emorragia durante il cesareo e sono stata vicina alle trasfusioni. Oggi siamo a casa e lei è un angioletto, me la guardo e me la riguardo perché mi sembra proprio strano che sia qui,la principessa che sognavamo da sempre è qui e ha superato tutte le nostre aspettative. Il papà, che ve lo dico a fa, non tocca terra, ha gli occhi a cuoricino e trova scuse per mandare la foto della bimba a tutti i parenti e amici, lui, l'orso antisocial che quando lo taggo su facebook non mi caga di striscio, manco un mi piace...
Ieri riflettevo con lui sulla differenza del terzo figlio, col secondo ci sono le paranoie, e se mancherà qualcosa al primo, e se amerò questo come amo l'altro, e se sarò in grado di gestirli entrambi...col terzo sai già che nel cuore di mamma c'è posto per tutti, hai capito che ogni figlio è a sé e quindi è inutile aspettarsi che faccia questa cosa, perché non va cosi...
I fratelli sono innamorati di questa scricciola, dani ha preso la testa ai suoi amichetti e a tutte le maestre, nei giorni passati teneva il conto a tutti dei giorni mancanti alla data presunta, quando poi ha dovuto aspettare dieci giorni in più ha perso le speranze... il giorno che è nata ha costretto mio padre a far vedere le foto a tutto l'istituto. Le ripete che è bellissima, che la proteggerà sempre, che lui sarà il suo fratello maggiore sempre...e questo mi suona come minaccia, ma loro non ne sono ancora coscienti.
Ma la rivelazione è stata chichi, lui così innamorato di me, che nella pancia la chiamava "cacca", oggi se non lo trovi sta di sicuro affianco alla navetta a guardare la sua sorellina, ad accarezzarle la manina o a cantarle la ninna nanna. Lui mi viene anche a chiamare non appena lei si sveglia e se gli dico: un attimo che arrivo, perche magari sto finendo di far pipì o sto buttando la pasta, lui mi riprende pure: sbrigati che ha fame!
Insomma, per ora è un piccolo sogno, aspetto il risveglio...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...