martedì 1 settembre 2015

settembre

Mai come quest'anno... è finito tutto senza che me ne accorgessi, è finita l'estate senza che io l'abbia mai vissuta davvero.
Giugno l'ho vissuto cercando di organizzarmi per i due mesi che mi stavano aspettando, mi sono fasciata la testa a pensare come avrei potuto tappare i buchi, incastrando il mio lavoro, quello di mio marito e i bimbi costantemente a casa. Poi tra capo e collo è arrivata la mazzata di mia madre, e si è portata via tutto luglio, tra attesa, intervento e post... ad agosto il mio compleanno, che se vi devo dire come l'ho trascorso non me lo manco ricordo, ferragosto a lavoro, col collega che non è venuto a darmi il cambio e dalle sette del mattino sono riuscita ad unirmi ai festeggiamenti in campeggio che erano le cinque e mezza passate.. e passato il 15 la mia testa sta già alla ripresa della solita vita, sebbene le mie ferie siano iniziate il 18 e durano ancora...
Che vi devo dire? Grossi ricordi non ne ho, qualche grigliata come sj deve, tante chiacchiere nella mia piazzola, che era il punto di incontro tra noi e i vicini, finalmente con bimbi autonomi che giocavano senza fare troppi danni, tanto caldo e tanta voglia di fermare il tempo.
Oggi il piccolo ha ripreso il nido, è entrato piangendo, l'ho lasciato urlante, l'ho ritrovato dopo un'ora nel passeggino, mentre gli altri bimbi giocavano all'aperto, incazzato col mondo intero. Ci ha messo dieci minuti per abbracciarmi e darmi uno dei suoi baci sbavosi e rumorosi.
Tra meno di due settimane anche il grande riprenderà la sua routine, giovedì abbiamo la prova in piscina, e mi incanto a guardare i suoi occhi emozionati mentre sfoggia cuffia e occhialini per casa. Sta crescendo, è un piccolo uomo, testardo e dolce, maturo e logorroico, educato e casinista, un mix perfetto.
Il piccolo in compenso sta entrando di corsa nei terribili due, con tanto di scatti nervosi, capricci e lacrimoni, un piccolo dittatore a cui io non so resistere.
E niente, finalmente lunedì si torna in palestra e l'aver preso due pantaloncini xs al decathlon mi inorgoglisce non poco, sebbene i cosciotti ci siano ancora.
Anche qui, mi guardo allo specchio e mi vedo più grossa di prima, sebbene sia rientrata comodamente in una taglia 42.
Ho deciso di abbandonare gli occhiali, mi do alle lenti a contatto, che finora riservavo alla domenica. Non le sopporto più quelle lenti perennemente sporche di ditate dei bimbi, con la montatura che scende e con l'allergia che mi provoca, che poi solo dio sa a cosa, visto che i test sono negativi!
E allora...ho riassunto la mia estate in poche righe...
Ho tralasciato l'inizio di un'amicizia, la mia vicina di piazzola, con la figlia che è diventata la fidanzata del mio e un piccoletto che si porta due mesi col mio piccolo...qualche parola di circostanza, non sono una che attacca subito bottone...e poi ci ritroviamo che abita a un km da casa mia, la figlia va all'asilo con dani e il piccolo oggi ha iniziato il nido con chichi... non mi aspetto mai troppo, parto sempre coi piedi di piombo, però per il momento mi piace.
E mi piace anche avere una amica con i miei stessi orari e i miei stessi problemi, perché non devo stare a spiegare che il piccolo dorme e allora devo ritardare un po' quel caffè, senza farmi paranoie perché possa sembrare una scusa...
Marito insiste per il terzo figlio, io non so se lo vorrò mai, metto sulla bilancia i pro e i contro e troppo spesso pende dalla parte del no. Si, ok, una bella bimba mi piacerebbe, ma con i miei ometti ho molto più di quello che avrei potuto sognare...
E come al solito parto per raccontare una cosa e finisco con lo scrivere tremila cose, senza seguire un filo logico...

8 commenti:

manu179 ha detto...

Ecco esattamente quello che avrei voluto fermare il tempo in certi momenti!
Che bello però un marito che chiede il terzo figlio. ..indipendemente se lo avrete o no...il mio già per il primo. ..e sa comunque che il secondo lo vorrei tra un paio di anni. ..vedremo come vanno le cose!

due ranocchi per casa ha detto...

Fosse per lui ne avremmo almeno 4, ma già così si fanno i salti mortali....

Dreaming triathlon ha detto...

Il discorso del terzo figlio lo abbiamo affrontato anche noi..lui dice sempre fabbrica chiusa, ora è solo un luna Park ahahah però ogni tanto me la butta che secondo lui ne avremo tre e non abbiamo finito...ci ridiamo sopra, gli dico a meno che tu non abbia un incidente non vedo come potrebbe arrivare sto terzo figlio, lui mi risponde io incidenti? Mai e poi mai..il fatto è che tre sarebbe bello, ma....ci sono tanti ma, troppi! Il discorso economico in primis, e del fatto che devo lavorare per forza già così...figuriamoci dopo...la macchina adesso giusta ma poi con tre sarebbe troppo piccola...e che fai non la cambi? Come vai in giro? La casa...abbiamo due stanze ora i bimbi la condividono..e con tre? Dove li metti....tre già non ci stanno...e poi si fa un discorso di tempi, gia con due si fanno salti mortali, per tutto, anche per ritagliare tempo per la coppia che scarseggia...insomma non ce la sentiamo, nessuno dei due. Secondo me oggi come oggi tre figli non si possono proprio fare più, a meno che non si abbiano stipendioni e fior di aiuti, forse prima i tempi erano diversi, oggi è tutto più caro, più frenetico...i figli richiedono veramente tante cose e tanta energia soprattutto, io onestamente non ne ho per un altro figlio. Anche se, ripeto, mi piacerebbe tanto...!

IlMondoRotola ha detto...

Spero che la tua mamma stia bene.. E poi che dire? Sembra che la tua sia stata un' estate piena di cose, ma soprattutto piena di amore e famiglia!
Anche qui si sogna il terzo..Sebastiano è talmente bravo che fa' venire voglia di allargare la famiglia in fretta. Non mi preoccupa molto la questione economica o gli aiuti che non abbiamo..chissà che sarà!
(Complimenti i tuoi pantaloncini xs!!!)

due ranocchi per casa ha detto...

Consu esattamente, mi piacerebbe, ma ho paura di rimettere tutto in gioco...

due ranocchi per casa ha detto...

Cate la mia mamma sta meglio, ancora non bene, ma passerà...
Ecco, chichi invece adesso è davvero impegnativo e pensare alle notti insonni, che cin dani non ho vissuto, col secondo si, ai salti mortali che già faccio per incastrare tutto...ecco, questo mi frena...

Anonimo ha detto...

Ma tuo figlio e gli esami per celiachia poi come é andata?

Anonimo ha detto...

Ma tuo figlio e gli esami per celiachia poi come é andata?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...